Quando riaprono palestre e piscine? Le regole di Aprile

Una delle domande che assilla molte persone nelle ultime ore è la seguente: quando riaprono palestre e piscine, soprattutto ora, nel mese di Aprile?

Quando Riaprono Palestre Piscine Aprile
Nuotatori in acqua nella piscina di allenamento (Getty Images)

Sembra ormai un tour de force. Anche perché il virus è ancora in circolazione e con quest’ultimo abbiamo visto, ormai da più di un anno a questa parte, che non ci si scherza affatto. Dall’altra parte molte persone vorrebbero tornare a compiere le attività sportive che tanto, prima, tenevano in forma corpo e mente.

Il famoso Dpcm di Pasqua è ormai giunto alla fine. Il tutto si chiudeva martedì 6 aprile 2021. Oggi, invece, si aspettano le nuove norme in base alle riaperture di piscine e palestre, da sempre indicati come posti non sicuri e funzionali a un’eventuale trasmissione del Covid stesso.

Ma direttori di centri sportivi, istruttori e cittadini che fanno dell’allenamento uno stile di vita, si stanno ripetendo, soprattutto nelle ultime ore, sempre e solo la solita domanda: “Quando riaprono le palestre e le piscine, soprattutto ora, nel mese di Aprile?”. Purtroppo, la risposta non è per niente rassicurante e mette in guardia tutti quanti. Altri, invece, sono già sul piede di guerra.

LEGGI ANCHE >>> Covid, nuovo decreto: quando scatta la zona gialla dopo Pasqua

Quando riaprono palestre e piscine? Un occhio a maggio

Quando Riaprono Palestre Piscine Aprile
Istruttore igienizza i macchinari di una palestra (Getty Images)

Nel nuovo Dpcm, che entrerà in vigore oggi, 7 aprile 2021, non ci sarà un cambio delle norme. L’Italia rimane divisa tra regioni di colore arancione e rosso, quindi… niente zone gialle. Questo vuol dire che gli impianti sportivi rimarranno chiusi ancora a lungo, almeno un altro mese.

Ma qualcuno ha alzato già la voce, in termini di protesta, lanciando una vera e propria bomba: “Sono sicuro che alla scadenza dell’ultimo Dpcm, e cioè dal 7 aprile in poi, molte palestre riapriranno. Non hanno più nulla da perdere. Ora è solo una questione di sopravvivenza”. Ad affermare ciò è stato Giampiero Guglielmi, presidente dell’associazione nazionale delle palestre e delle strutture private.

Affermazione forti. Si aspetta il verdetto in giornata. Nulla di buono lasciano presagire le parole delle istituzioni che vedono la luce in fondo il tunnel ancora molto lontana. Forse si aspetteranno i primi di maggio. Ma anche lì va detta una cosa: sarà una riapertura graduale, con altre limitazioni all’interno delle strutture stesse.