Terremoto a Campobasso, scossa e paura sull’Adriatico. I dati
Terremoto a Campobasso, scossa e paura sull’Adriatico. I dati

Terremoto a Campobasso, scossa e paura sull’Adriatico. I dati

Serata di paura e preoccupazione sulla costa adriatica tra il Molise e la Puglia. Un terremoto di magnitudo 3.5 ha fatto tremare le zone tra Campobasso e Foggia.

Tardo pomeriggio movimentato sulla costa adriatica, al confine tra il Molise e la Puglia, nelle provincie di Campobasso e Foggia. Un terremoto di magnitudo 3.5 è stato registrato con epicentro a Montecilfone, in provincia di Campobasso. Il sisma è avvenuto alle 18.20 a una profondità di 18 km e fortunatamente non sono stati registrati danni a persone o cose.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Barcellona, il doppio affare è ufficiale

Terremoto: nessun danno ma persone in strada

Non sembra quindi aver causato danni la scossa tellurica registrata nel tardo pomeriggio di oggi, e avvertita anche nella zona del Gargano. La forza però è stata tale da portare le persone in strada, abbandonando le loro case nel bel mezzo di un afoso pomeriggio di fine giugno. Stando a qualche segnalazione avvenuta su Twitter, il terremoto sarebbe stato avvertito anche in Abruzzo, in una delle regioni più martoriate negli ultimi anni e con danni ancora evidenti dalla scossa di 4 estati fa.

Fortunatamente, però, non risultano danni a edifici e nessuna persona è rimasta coinvolta in incidenti. Gli ultimi movimenti sismici registrati nelle ultime settimane, tra alto Lazio e Val D’Aosta, preoccupano la popolazione. Il tutto a pochi giorni dal violento sisma che ha colpito il Messico e che ha causato notevoli danni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alex Zanardi, nuova operazione per il campione