Bollettino Covid-19 22 luglio: 282 nuovi positivi

Bollettino Covid-19 22 luglio: sono 282 i nuovi positivi al coronavirus. Numeri ancora in risalita mentre sono appena 9 i decessi e 197 i guariti

Il bollettino del Covid-19 del 22 luglio registra 282 nuovi casi positivi, numeri ancora alti per un Paese che sta tentando a fatica di uscire dalla situazione degli ultimi mesi. Sono appena nove i decessi, invece, a fronte di 197 guariti. La maggior parte dei nuovi positivi sono in focolai nati ed alimentati da casi “d’importazione”, soprattutto dall’Est Europa o dai migranti sbarcati sulle nostre coste. Sono solo tre le Regioni a zero contagi; si tratta di Valle d’Aosta, Abruzzo e Puglia. L’Emilia-Romagna è la Regione che annovera più casi di tutte, con ben 57 positivi, scalzando così la Lombardia che si “ferma” a 51 nuovi contagiati. Segue il Veneto e la Basilicata (trattasi dei migranti trasferiti dalla Sicilia) a quota 36, poi la Provincia autonoma di Trento a 20 (è il focolaio Bartolini a Rovereto) e Campania a quota 19. Nel Lazio 16 ed in Piemonte 13. In totale sono 12 le Regioni che hanno contagi inferiori alla decina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino coronavirus, azienda inglese: “Forse pronto già a settembre”

Bollettino Covid-19 22 luglio: più di 35mila i morti. Sono 12mila gli attualmente positivi

Bollettino Covid-19 22 luglio: 282 nuovi positivi
Tamponi coronavirus (Getty Images)

I casi in totale in Italia dall’inizio della pandemia sono 245.032, mentre poco più di 35mila i deceduti (35.082) a fronte di 197.628 guariti. Attualmente positivi sono 12.322, di cui quasi 7.000 solo in Lombardia. In isolamento domiciliare 11.550 e sono 724 quelli ricoverati in ospedale, con appena 48 in terapia intensiva. I tamponi effettuati dall’inizio della pandemia sono stati 6.354.730, di cui sono 49.318 solo nelle ultime 24 ore. I casi identificati da attività di screening sono stati 22.812, mentre 222.220 dal sospetto diagnostico.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, Spagna: “Chiuse per sempre 40 mila attività”