Selvaggia Lucarelli contro Bocelli: “No libertà? Abita in una villa”

Anche Selvaggia Lucarelli si unisce al coro “anti” Andrea Bocelli. La giornalista risponde alle parole del cantante, che aveva parlato di “privazione di libertà” riferendosi alla quarantena.

Era facilmente immaginabile la pioggia di critiche su Andrea Bocelli dopo le parole del cantante italiano rilasciate oggi. In occasione di un convegno di negazionismi del Covid, presieduto tra gli altri anche da Vittorio Sgarbi e Matteo Salvini (che si è anche rifiutato di indossare la mascherina), Bocelli ha parlato della sua esperienza durante il lockdown e ha rilasciato dichiarazioni non proprio ortodosse parlando del Covid e dell’attuale emergenza che ha attanagliato il mondo. Dopo Fedez ecco anche le parole della Lucarelli contro il cantante toscano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fedez risponde a Bocelli

Selvaggia Lucarelli: Bocelli, inciampo mediatico

In effetti non ci è andata proprio leggera la Lucarelli commentando le discutibili dichiarazioni rilasciate oggi da Andrea Bocelli. L’artista aveva parlato di “libertà privata” per effetto della quarantena e del lockdown imposto dal Governo, parole alle quali la nota giornalista ha risposto per le rime. “Immagino che la quarantena nella sua villa di Forte dei Marmi a tre piani e dieci camere da letto, piscina, giardino e vista mare sia stata un inferno” ha detto la Lucarelli, che poi ha rincarato la dose parlando di tutte le iniziative anti Covid promosse da Bocelli e dalla sua fondazione. Perché avviare queste iniziative per un virus considerato dallo stesso cantante “non mortale”?

Insomma, a detta di molti Bocelli oggi ha preso un vero e proprio granchio da un punto di vista comunicativo, ma non solo. Un’uscita che la Lucarelli al termine del suo commento ha apostrofato come “inciampo mediatico“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sgarbi e Salvini: convegno no-Covid