NASA lancia “Perseverance”, la nuova missione spaziale su Marte

Il nuovo rover spaziale della NASA, “Perseverance”, è stato lanciato verso Marte alle 13.50 di oggi.

Oggi è un giorno storico per i fan delle esplorazioni spaziali. Il lancio della nuova sonda della NASA verso Marte ha infatti avuto successo. Il nuovo rover, che si chiama “Perseverance“, è partito per il pianeta rosso alle 13.50 di oggi dopo che l’ultimo aggiornamento meteo ha confermato le previsioni della NASA. Il viaggio di Perseverance non sarà breve: secondo gli scienziati infatti la sonda arriverà a Febbraio 2021. L’obiettivo di questa missione spaziale è rispondere ad uno dei quesiti che appassionano l’uomo dall’inizio della corsa allo spazio: c’è mai stata vita su Marte? Per cercare una risposta a questo quesito gli scienziati della NASA hanno deciso di far atterrare la sonda nel cratere Jezero, dove milioni di anni fa scorreva un fiume. In questa zona potrebbero esserci state le condizioni per lo sviluppo di forme di vita.

LEGGI ANCHE >>> Strage Corinaldo, parla l’imputato: “Mi drogavo”. In aula si scusa

NASA, presto l’uomo esplorerà Marte?

nasa marte
Il direttore della NASA Jim Bridenstine con Elon Musk (Getty Images)

La nuova missione della NASA su Marte, oltre a cercare tracce di vita, ha anche un altro obiettivo di grande importanza. Nel carico della sonda infatti gli scienziati hanno inserito dei campioni di nuovi materiali sviluppati per permettere l’esplorazione umana del pianeta rosso. Tra i campioni inseriti c’è un nuovo tipo di policarbonato, ultraresistente ma traspirante, che potrebbe servire per creare i caschi per gli astronauti che un giorno visiteranno Marte. Queste caratteristiche rendono il viaggio di Perseverance una pietra miliare dell’esplorazione spaziale. Si tratta infatti della prima missione dedicata all’astrobiologia, cioè alla ricerca di vita nello spazio e di nuovi modi per garantire la sopravvivenza dell’uomo su altri pianeti. La sonda raccoglierà anche dei campioni di rocce che dovranno poi essere recuperati da una missione congiunta della NASA e dell’Agenzia Spaziale Europea. Il recupero dei campioni è previsto verso la fine del decennio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook, i più famosi utenti di TikTok pagati per passare su Instagram