Formula 1: Hulkenberg sostituisce Perez, positivo al Covid
Formula 1: Hulkenberg sostituisce Perez, positivo al Covid

Formula 1: Hulkenberg sostituisce Perez, positivo al Covid

Nico Hulkenberg sostituisce Perez, positivo al Covid, e gareggerà nel Gran Premio di Gran Bretagna di Silverstone per la Racing Point

Nico Hulkenberg sostituisce Perez. Il pilota tedesco detto “Hulk” prenderà il posto del collega che è risultato positivo al tampone del Covid-19, anche se asintomatico. Sarà dunque lui a partecipare al Gran Premio di Gran Bretagna di Silverstone, che si terrà domenica pomeriggio, per la scuderia Racing Point.

Siccome è la Mercedes a fornire i motori alla Racing Point, che non ha piloti di riserva, c’era stata la possibilità che un pilota della casa tedesca potesse sostituire il messicano Sergio Perez. Sarebbe toccato a Gutierrez, ma il pilota, anch’egli messicano e che con Perez condivide anche gli stessi sponsor, non ha potuto prendere l’incarico per una faccenda tecnico-burocratica: non ha la licenza dei trecento chilometri. E così è stato richiamato in Formula 1 Nico Hulkenberg, che in passato, ironia della sorte, è stato proprio compagno di scuderia di Perez.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lewis Hamilton: la doppia identità tenuta nascosta per dieci anni

Hulkenberg sostituisce Perez, erano stati compagni di scuderia

Nico Hulkenberg sostituisce Perez
Sergio Perez (Getty Images)

Hulkenberg ha un bel po’ di presenze in Formula 1, ma detiene anche il poco invidiabile record di non essere mai salito sul podio. Ha guidato la Force India per cinque stagioni e in quello stesso tempo condivideva la vettura proprio con Sergio Perez che ora sostituisce, con il quale non sono mancati litigi.

L’attuale scuderia Racing Point è come se fosse nata dalla Force India perché molti tecnici e meccanici provengono proprio da quella scuderia.

Nel 2017 Hulkenberg passò alla Renault: tre stagioni anonime, senza aver fatto nulla di particolare per farsi ricordare.

Otto mesi fa disputò l’ultimo Gran Premio in Formula 1. Ora la grande occasione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> De Laurentiis, brutale offesa sessista alla dirigente Viola Fabri