Treni, caos distanziamento: super ritardi e passeggeri respinti

Caos per i treni ad Alta Velocità dopo l’ordinanza del ministro Roberto Speranza che ha ripristinato il distanziamento: ritardi e passeggeri respinti

Caos totale per i treni. Colpa del ripristino del distanziamento imposto dall’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza. Molti biglietti però erano già stati venduti e le società sono state costrette con una mail a rinviare i viaggi o annullarli. Un problema non di poco conto che è esploso questa mattina in tutta evidenza. Alla stazione di Milano, infatti, si sono presentati più passeggeri di quanti previsti per il treno Italo Milano-Napoli. Il problema è nato perché molti passeggeri non avevano letto la missiva telematica che comunicava lo spostamento di orario o la cancellazione del biglietto.

Da qui è scaturito un ritardo di ben due ore con gli addetti costretti a rispedire indietro chi non aveva più diritto a salire sul treno Italo in partenza alle 9.40. Un caos che non è terminato una volta partito il treno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Treni cancellati da Italo: le tratte interessate e il perché

Treni, problema distanziamento: il racconto di un passeggero

distanziamento treni caos
Controlli in stazione (Getty Images)

La vicenda accaduta questa mattina è stata raccontata a ‘Radio Traffic’ da uno dei passeggeri del treno Italo Milano-Napoli delle 9.40. Il racconto è dettagliato e spiega come, una volta partito il treno, le difficoltà sono comunque continuate. L’uomo, diretto a Napoli per rivedere la sua famiglia, ha spiegato che ad ogni fermata partiva una girandola di cambi posto. In pratica, pur avendo il posto prenotato, nessuno aveva la certezza di poterci restare fino al termine del viaggio.

Una situazione che potrebbe verificarsi anche nei prossimi giorni, considerato che molti dei treni in partenza risultano praticamente tutti pieni. Una problematica attesa dopo la direttiva partita dal ministero della Salute che ripristinava il distanziamento sui treni. Per questo, chi dovrà mettersi in viaggio con i treni tra questa e la prossima settimana farà bene a tenere sotto controllo la propria mail, nel caso arrivasse una comunicazione su eventuali modifiche.

LEGGI ANCHE >>> Trenitalia lancia l’opzione acquisto biglietti con credito telefonico