Coronavirus, focolaio in un’azienda nel mantovano: torna la paura

Coronavirus, scoperto nuovo focolaio a Mantova in un’azienda agricola: positive novantasette persone, asintomatiche o con sintomi lievi

Il Coronavirus in Lombardia continua a colpire. Scoperto nuovo focolaio a Mantova in un’azienda agricola. Dopo la positività di una persona e l’effettuazione di altri test, sono state scoperte novantasette persone positive. Di queste tre hanno sintomi lievi mentre tutti gli altri sono asintomatici.

La notizia di questi nuovi casi è stata resa nota da Giulio Gallera, assessore al Welfare alla Regione Lombardia. L’azienda in questione è stato subito sottoposta a sanificazione.

L’individuazione del focolaio è avvenuta dopo la segnalazione di un medico di famiglia e ha così avviato il sistema di tracciamento organizzato dalla Regione. “Un accurato e tempestivo lavoro di tracciamento e indagine disposto dall’Ats della Valpadana”, ha scritto in una nota ufficiale l’assessore, ha consentito d’individuare il focolaio, in linea con le direttive disposte dall’ente regionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, allarme in Belgio: arrivata la seconda ondata

Coronavirus, i dipendenti positivi potrebbero essere molti di più

coronavirus
Tamponi coronavirus

A seguito della segnalazione del medico di base, un uomo è stato sottoposto al tampone naso-faringeo. L’esito è stato positivo e così si è messa in moto tutta la macchina sanitaria-burocratica per tracciare gli spostamenti e i contatti dell’uomo, dipendente dell’azienda agricola.

Avvisati i proprietari dell’attività, sono stati avviati screening a tappetto che hanno coinvolto tutti i dipendenti e particolarmente quelli con il quale l’uomo durante le ore di lavoro aveva più contatti.

Da quest’ultimi infatti sono partiti gli esami che hanno riguardato poi tutto lo stabilimento e i suoi duecentocinquanta dipendenti.

Al momento i test sono stati effettuati su centosettantadue lavoratori facendo emerge la positività dei novantasette. Pertanto si crede che il numero dei positivi nell’azienda sia destinato a salire ulteriormente con i casi che potrebbero riguardare più del 50% dei dipendenti.

Tra oggi e domani saranno effettuati gli altri tamponi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mask Challenge, la nuova sfida dell’OMS contro il Coronavirus