Salvata ordinando una Pizza Baby: la storia a lieto fine di Angela

“Pizza baby”: Angela è riuscita a salvare così se stessa e suo figlio dalla furia terribile di suo marito. In tre minuti la donna è salva grazie all’agente Vincenzo Maria Tripodi.

Angela e suo figlio di 10 anni si sono riusciti a salvare così, ordinando una “Pizza baby“, dalla furia dell’uomo che tornando a casa ubriaco, l’ha prima minacciata e poi ha infierito su entrambi con pugni. Il tutto nel loro appartamento di Barriera di Milano, a Torino. Angela però ha avuto un’illuminazione: si è ricordata di uno stratagemma che tempo addietro aveva visto su internet. La donna prende il telefono e ordina una “Pizza Baby“, solo che non sta chiamando una pizzeria, ma il centralino del 112. Così la telefonata passa alla Questura ed è l’agente Vincenzo Maria Tripodi a rispondere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Palermo, confessa dopo cinque anni: “Ho ucciso quella donna”

Salvata ordinando una “Pizza baby”: Conte si complimenta con l’agente Tripodi

Agente Vincenzo Maria Tripodi
Agente Vincenzo Maria Tripodi (Facebook)

Grazie a Dio Vincenzo conosce questo trucco e capisce immediatamente che la donna si trova in una situazione di pericolo. Ci vogliono 170 secondi, Angela riferisce l’indirizzo esatto e in tre minuti la volante è davanti casa sua. Ad aprire la porta è l’uomo, che pensa si tratti del ragazzo delle pizze, invece di fronte a lui si materializzano due agenti che lo arrestano con l’accusa di lesioni, vietandogli di avvicinarsi alla donna.

Una storia a lieto fine in cui sia la donna che l’agente hanno giocato un ruolo fondamentale. Il Premier Giuseppe Conte si è congratulato personalmente con l’agente evidenziandone la professionalità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Crotone, abusi sessuali per sette anni sulle nipoti minorenni