Brindisi, ritrovato in mare il corpo senza vita di un sub

Ritrovato il corpo senza vita di un sub nel mare di Brindisi dopo la segnalazione di un bagnante, tra Capo Cavallo e Punta della Contessa

Ritrovato il corpo senza vita di un subacqueo nel mare di Brindisi, poco fuori al porto, tra Capo Cavallo e Punta della Contessa. Il ritrovamento è avvenuto grazie alla segnalazione di un bagnante che stamattina ha allertato la capitaneria di porto dicendo di aver visto un pallone da sub visibilmente sgonfio alla deriva.

Le operazioni di ricerca e di soccorso sono scattate subito con la partenza delle unità navali e il supporto di un velivolo e di un Nucleo Subacquei dei Vigili del Fuoco. Il Comando provinciale dei Vigili ha messo a disposizione mezzi navali che hanno aiutato nelle ricerche che sono andate avanti senza sosta fino a quando non è stato trovato il corpo di un uomo di sessantasette anni. Il cadavere era su un fondo basso di circa un metro e mezzo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Incidente mortale in Veneto, muore operaio

Corpo di un sub senza vita, è il secondo ritrovamento a Brindisi

 

Ritrovato il sub del sessantasettenne, su disposizione della Procura della Repubblica di Brindi, il corpo è stato portato nella sede della capitaneria di porto. Lì c’è stato l’intervento del medico legale poi è avvenuto il riconoscimento.

Quello di oggi è il secondo ritrovamento in poche settimane nelle stesse acque. La stessa capitaneria a fine luglio, a circa due miglia dalla diga di Punta Riso, aveva recuperato il corpo di un altro sub, di ventiquattro anni.

In quell’occasione in ragazzo era uscito in barca con un amico che aveva lanciato l’allarme quando non lo aveva visto riemergere dall’acqua.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Salerno, quindici cani randagi trovati morti: “Gesto di vigliaccheria”