Coronavirus, 5 ragazzi ricoverati in Puglia: Lopalco bacchetta Salvini

Pierluigi Lopalco risponde a Matteo Salvini. Il capo della task force coronavirus in Puglia è intervenuto sul caso dei 5 giovani ricoverati

Aspre polemiche tra Pierluigi Lopalco e Matteo Salvini. A tener banco ancora una volta la questione riguardante i 5 ragazzi positivi al coronavirus ricoverati in Puglia. Il capo della task force Covid della Regione, con un post su facebook, ha precisato la condizione dei ragazzi, rispondendo all’attacco subito pochi giorni fa dal leader della Lega. In una nota ufficiale, Matteo Salvini, aveva accusato la sinistra di fare campagna elettorale sule bugie e sul terrore. Secondo il leader del Carrioccio, Lopalco avrebbe ingigantito la gravità delle condizioni dei ragazzi ricoverati, al fine di pressare e compromettere le decisioni imminenti del governo sull’emergenza sanitaria. “Guardacaso – continua Salvini – è con notizie allarmanti come questa che il governo giustifica lo stato di emergenza perenne, la limitazione delle libertà”. La replica del medico non si è fatta attendere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Covid-19, cinque ragazzi in gravi condizioni in Puglia

Coronavirus, Puglia: Lopalco a Salvini: “distorta la mia informazione”

Il capo della task force coronavirus della Puglia, Pier Luigi Lopalco è intervenuto tramite il suo profilo facebook sulla questione dei 5 ragazzi ricoverati. Il dibattito nasce dalle dichiarazioni di Salvini di pochi giorni fa, in cui il leader della Lega ha accusato il medico di aver ingigantito la questione. Nel post, Lopalco ha chiarito alcuni punti fondamentali, dicendo che le sue parole sono state travisate e strumentalizzate. “I soliti noti – afferma il professore –  hanno distorto la mia informazione, facendomi dire che in Puglia abbiamo casi di ragazzi in terapia intensiva”. Chiarisce il medico che i pazienti non si trovano in terapia intensiva, ma al momento sono ricoverati con un livello “severo” della malattia. Qualora si passasse in terapia intensiva invece, il ricoverato si etichetterebbe come caso “critico”.
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE > > > Coronavirus a Santo Stefano: più di 400 turisti in quarantena