Internet Explorer sparirà: Microsoft punta su Edge

Internet Explorer non sarà più utilizzabile da agosto del prossimo anno. Microsoft ha deciso di focalizzarsi su Edge

Internet Explorer, il browser più utilizzato al mondo per un quarto di secolo, programma nato per sviluppare la navigazione sul web, sparirà per sempre. Microsoft ha deciso per il pensionamento che avverrà nel prossimo agosto ed a tutto tondo. Non sarà più utilizzabile, infatti, nemmeno nel pacchetto Microsoft 365 (il vecchio Microsoft Office) con l’azienda che punterà tutto su Edge. La decisione non è arrivata all’improvviso, ma è stata frutto di attente analisi, ben ponderate. D’altronde, negli ultimi anni, Internet Explorer era diventato lento, lentissimo, e gli utenti l’avevano abbandonato quasi in toto per affidarsi a Google Chrome e Mozilla Firefox. Da qui l’idea di puntare su un nuovo browser, Edge, che potesse almeno entrare in concorrenza con i due colossi, superiori perfino ad Opera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ibrahimovic e Diletta Leotta fidanzati? Il clamoroso scoop

Internet Explorer in pensione: il nuovo Edge

Internet Explorer sparirà: Microsoft punta su Edge
Microsoft (Getty images)

Edge è basato su Chrominum; nato nel febbraio del 2020 il nuovo aggiornamento sarà legato a doppio filo al computer, perché non si potrà disinstallare. Di default in ogni versione del sistema operativo lanciato da Microsoft, il pc ti “suggerirà” perfino di utilizzare il nuovo programma, che ha una “E” stilizzata con colori dall’azzurro al verde.

Internet Explorer, però, resterà in vita ancora per circa un anno. Il motivo è semplice; è il tempo necessario per far assorbire ad Edge tutti gli aggiornamenti e le funzionalità di cui dovrebbe disporre. La navigazione, però, è tutt’altra roba; ad oggi è altamente sconsigliato utilizzarlo per navigare, perché possiede funzionalità obsolete e superate dai moderni siti di navigazione.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Instagram, nuova mossa contro account fake: serviranno i documenti