Briatore positivo al Covid? Il consigliere PD: “Giustizia divina”

Di ieri la notizia del ricovero al San Raffaele di Milano di Flavio Briatore. Si era parlato di Covid inizialmente, salvo poi la smentita di fonti vicine all’imprenditore, affetto da prostatite. Intanto sfogo al veleno di un consigliere del Partito Democratico.

Un agosto di fuoco per Flavio Briatore. L’imprenditore italiano, che si era sfogato duramente dopo la chiusura del suo Billionaire, è alle prese con un ricovero d’urgenza all’ospedale San Raffaele di Milano. Mentre nel suo locale di Porto Cervo ci sono oltre 60 casi accertati di Covid, Briatore al San Raffaele è ricoverato “ufficialmente” per un problema alla prostata, ma più voci parlano di positività al Coronavirus. Proprio lui che tanto aveva accusato numerosi medici di fare terrorismo psicologico sarebbe stato contagiato dal virus. Una notizia che ha scatenato la bassa ironia di molti, tra i quali anche dei politici. Tra questi c’è un consigliere del PD che, pubblicamente, ha detto la sua in merito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Briatore affetto da Covid. Anche Berlusconi fa il tampone

Briatore Covid, lo sfogo che fa polemica

Si tratta di Claudio Mazzanti, assessore PD del comune di Bologna, non nuovo a uscite pubbliche “poco ortodosse”. Mazzanti infatti, in un messaggio affidato ai social, ha detto la sua sulla questione Briatore-Covid. “Giustamente se le preso il Covid, adesso vedrete farà meno lo sbruffone” ha dichiarato il politico, che poi ha scomodato la giustizia divina per “giustificare” il contagio (o presunto tale) dell’imprenditore.

Uno sfogo pubblico che ha portato esponenti sia della maggioranza che dell’opposizione a prendere le distanze da queste parole, criticando aspramente le dichiarazioni di Mazzanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i numeri dell’ultimo bollettino italiano