Incendio a Cagliari, fiamme altissime: a fuoco rifiuti al campo nomadi

Ancora un incendio a spaventare Cagliari, dove a prendere fuoco sono le sterpaglie ed i rifiuti del campo nomadi in via San Paolo

Le fiamme continuano a spaventare la Sardegna ed in particolare Cagliari. Nella provincia sarda infatti sono a lavoro ben sette squadre di Vigili del Fuoco per cercare di domare l’incendio scatenatosi in via San Paolo, vicino all’attività Euromoquette, dove le abitazioni potrebbero essere state fatte evacuare. L’intera città è stata sommersa da una nuvola di fumo che spaventa e preoccupa tutti gli abitanti.  Il rogo sarebbe partito da alcune sterpaglie e si sarebbe espanso fino alle montagne di rifiuti del campo nomadi, proprio come successo due notti fa nella stessa zona.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bambina dispersa nel lago di Como: nuotava con la madre

Incendio a Cagliari, il sindaco Polastri presente sul posto del rogo

Incendio Cagliari
Incendio Cagliari (Immagine da Facebook)

Continuano a spaventare le fiamme del nuovo incendio scoppiato a Cagliari. Dopo quello di due notti, anche oggi è divampato un nuovo rogo in via San Paolo, che ha invaso l’intera città in nuvola di fumo. Sul posto ci sono sette squadre di Vigili del Fuoco che stanno cercando di domare le fiamme insieme ai colleghi della stazione di via Roma. Ad intervenire e monitorare l’incendio è il sindaco Marcello Polastri, che sulla sua pagina Facebook continua ad aggiornare i propri cittadini con foto e video dal luogo del rogo. Si spera che nelle prossime ore il lavoro dei Vigili del Fuoco possano portare i loro frutti riuscendo a domare il pericoloso incendio. Una volta spento poi bisognerà riuscire a capire la provenienza delle cause del rogo, per capire se sia stato doloso e quali siano i responsabili dell’irresponsabile atto che spaventa ed incendia la splendida città della costa sarda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bollettino Covid 27 agosto: 1411 nuovi positivi

Sul posto, sul caso del mega incendio di via San Paolo, sui terreni accanto ai quali sorgeva la città giudicale di Santa…

Gepostet von Marcello Polastri am Donnerstag, 27. August 2020