Benevento, rivolta nel carcere: un agente di polizia ferito grave

A Benevento scoppia una pesante e violenta rivolta all’interno del carcere della città: cinque agenti feriti, uno di loro è grave.

Benevento finisce, ancora una volta per un fattaccio, sulle prime pagine di tutti i giornali nazionali. Nell’arco della notte è scattata una furiosa, pesante e violenta rivolta nel carcere della città stessa. Cinque agenti della polizia penitenziaria, i primi a intervenire per sedare il grande marasma carcerario, nel momento della colluttazione hanno riportato diverse ferite. Uno scontro con i detenuti nel quale uno stesso agente è rimasto gravemente ferito. Secondo quanto riportato dal noto sindacato Osapp con il segretario Vincenzo Palmieri e il vice segretario Luigi Castaldo, i promotori del furioso assalto sarebbero stati due uomini che, già ai tempi del lockdown, avevano dato vita a diverse rivolte coinvolgendo un’intera sezione del carcere. I detenuti, “gasati dall’impresa”, hanno dato fuoco a sedie, sfondato un muro e distrutto una cella d’isolamento. Dei veri indemoniati in cerca della grande fuga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ungheria, tutti a piedi di Orban: licenziato reporter per “foto scandalo”

Rivolta nel carcere di Benevento: parlano i vertici del sindacato Osapp

I cinque agenti di polizia sono stati trasportati subito in ospedale. Uno di loro, come detto poc’anzi, è rimasto gravemente ferito ma non rischia la vita. Dopo aver sedato la rivolta e riportato l’ordine all’interno del carcere, sono intervenuti, con delle dichiarazioni, i vertici del sindacato Osapp. A commentare il fatto sono stati soprattutto Palmieri e Cataldo che, insieme, hanno precisato: “Ancora eventi critici che mettono a repentaglio l’incolumità del personale di Polizia Penitenziaria”.

Poi una frecciatina alle istituzioni che dovevano fornire del materiale rimasto ancora in disparte: “Dei taser che ci sono stati promessi non si vede neanche l’ombra”. Un appello che, appunto, richiama all’attenzione e all’intervento delle autorità competenti affinché nelle strutture carcerarie possa esserci più sicurezza nei confronti degli addetti al lavoro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa, afroamericano incappucciato dalla polizia: morto asfissiato – VIDEO