Mara Venier ha pronta la vendetta: “Umiliata”

Mara Venier è pronta a guidare la domenica pomeriggio di RaiUno per il terzo anno consecutivo e si toglie qualche sassolino

Mara Venier sarà ancora la protagonista della domenica pomeriggio dal prossimo 13 settembre. Per il terzo anno consecutivo condurrà “Domenica In” su RaiUno dopo il successo quasi inaspettato della passata edizione.

In un’intervista al Corriere della Sera parla dell’imminente inizio del programma, delle sensazioni che prova per il debutto e ne approfitta per vendicarsi da chi la riteneva già finita tempo fa.

Al giornale di via Solferino dice che con questo programma le scatta una molla, che non può rifiutare e che lo sente come casa propria.

Ripercorre le ultime puntate quando durante il lockdown ha tenuto compagnia a milioni di italiani, facendo cambiare pelle al programma con costanti aggiornamenti sul coronavirus che in quei mesi, più di allora, era l’argomento che dominava l’informazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’annuncio di Pierluigi Diaco: doccia gelata per la Rai

Mara Venier ringrazia l’amica  Maria De Filippi

Mara Venier
Mara Venier / Screenshot Rai Play

La nuova edizione di Domenica In non cambierà formula. Questo doveva avvenire ma visto il successo dell’ultima edizione si è deciso di non lasciare la strada vecchia, anche se ci sarà più attualità e l’approfondimento del fatto più importante della settimana.

La conduttrice però approfitta del microfono aperto con il giornale per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e “vendicarsi”. Si riferisce a Giancarlo Leone, l’ex direttore della rete. Per via dell’atteggiamento avuto da lui che l’aveva d salutata dicendole che si sarebbero sentiti dopo una settimana, per poi sparire, dice di essersi sentita umiliata e trattata con poco rispetto.

Infine parole al miele per l’amica e collega Maria De Filippi che le era stata vicina quando non lavoravo e la madre stava male. Al programma Tu si ques vales doveva restarci solo per una puntata, ma sono diventati tre anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook, soldi agli utenti per disattivare provvisoriamente l’account