Zaniolo infortunato: preoccupazione per il gioiello giallorosso

Zaniolo infortunato nel corso della gara contro l’Olanda: il gioiello della Roma subisce un colpo durissimo da Van de Beek ed è costretto a lasciare il campo

Nicolò Zaniolo si è infortunato nel corso del primo tempo della gara che l’Italia sta giocando contro l’Olanda e valida per la seconda giornata di Nations League. Un colpo durissimo subìto da Van De Beek alla gamba destra, con il gioiello della Roma che ha subito temuto per le sue condizioni, considerato che trattasi di quella del crociato saltato qualche mese fa; preoccupazione anche sui volti del calciatore e dello staff sanitario azzurro. Sostituzione immediata con Kean al 41′ ed i medici attorno al ragazzo per valutare l’entità del ko. Il calciatore ha lasciato il campo vistosamente zoppicante ma sulle sue gambe; è chiaramente un segnale che lascia ben sperare, con i medici che hanno subito applicato del ghiaccio sulla zona interessata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Kylian Mbappé positivo al Coronavirus: ecatombe nel PSG

Zaniolo infortunato: il calvario del calciatore

Zaniolo infortunato: preoccupazione per il gioiello giallorosso
Nicolò Zaniolo (Getty Images)

Nicolò Zaniolo nello scorso gennaio si ruppe il crociato anteriore del ginocchio destro con lesione del menisco lo scorso gennaio, durante la gara contro la Juventus il 13 gennaio. Fu operato il giorno dopo, il 14 gennaio dal Prof. Mariani ed il suo ritorno in campo avvenne in occasione della sfida del San Paolo tra Napoli e Roma, terminata 2-1 per i partenopei. E’ stato circa due mesi fa, il 5 luglio scorso, con Zaniolo che ha sfruttato appieno il lockdown per recuperare al meglio e rientrare in campo.

Aggiornamento. Intanto, come riportato da Alessandro Antinelli, bordocampista in Olanda-Italia, massimo riserbo da parte della panchina azzurra. Pare, però, che il problema sia al ginocchio sinistro, gamba diversa rispetto a quella infortunata.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Palermo, carriera finita per Martinelli: problemi durante le visite mediche