Bonus Pos, vantaggi per chi paga con la carta: i dettagli

Bonus Pos, stabilita da data da quando si potrà beneficiare di bonus per i consumatori che non usano i pagamenti in contanti

Continuano le manovre del governo per invogliare all’uso della moneta elettronica e ridurre molto la diffusione del contante, così da rendere tutti i movimenti tracciabili e dare una forte spallata all’evasione fiscale. Tema questo dei pagamenti elettronici che ormai si discute da anni in Italia.

Secondo le intenzioni dall’esecutivo, dal 1 dicembre partirà il piano per incentivare l’utilizzo dei pagamenti con le carte di credito o le carte di debito.

Il capo del governo Giuseppe Conte ha avuto un incontro con i gestori delle carte elettroniche di pagamento proprio per studiare le soluzioni e le strada da percorrere.

Per incentivare il cittadino ad utilizzare la carte, il governo sta pensando di riconoscere al consumatore un bonus del 10% della spesa su un ammontare di 3mila euro spesi in dodici mesi.

In pratica per chi spende questa cifra in dodici mesi, avrà diritto a un bonus di 300 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Briatore parla dall’isolamento: messaggio per il primo giorno di scuola

Bonus Pos: cosa ci guadagna il consumatore e come sarà realizzato il piano

Per realizzare questo sistema è prevista la rendicontazione di tutti i passaggi di denaro su carta attraverso la piattaforma PagoPa per poi trasferire le informazioni all’Agenzia delle Entrare. Oltretutto è prevista anche una soglia minima delle operazioni.

Se si vuole cominciare il 1 dicembre, il governo dovrà approvare il decreto attuativo e ottener l’ok del Garante della Privacy e della Corte dei Conti.

Già dal 1 luglio, invece, è previsto una riduzione del credito d’imposta per chi paga con moneta elettronica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giorgio Pinchiorri: 2.225 bottiglie all’asta. Lo scopo