Coronavirus, test sierologici in farmacia: i dettagli

Coronavirus, i test sierologici in farmacia. Cosa si è deciso dopo l’incontro presso il Ministero della Salute con i rappresentati del mondo farmaceutico

Coronavirus, a breve i test sierologici potranno essere disponibili in anche nelle farmacie. Ecco quando è emerso dall’incontro di ieri tenuto presso il Ministero della Salute con i rappresentati del mondo farmaceutico. La Fofi, la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, insieme alla Federfarma e all’Assofarma hanno partecipato all’incontro e alla fine in una nota congiunta hanno reso pubblico quali potranno essere le prospettive per il futuro prossimo.

Domani il Ministero proporrà alla Conferenza Stato-Regioni una rimodulazione della distribuzione dei vaccini antinfluenzali così da soddisfare la richiesta di chi vorrà fare il test anche se non rientrante tra i soggetti a carico del Sistema Sanitario Nazionale. Test che ovviamente dovranno essere concordati con le autorità, anche sulle modalità di svolgimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura scuola, nuovi rinvii: Regioni e Comuni che hanno posticipato

Coronavirus, test sierologici in farmacia, il Ministero prepara l’elenco

Dall’incontro che c’è stato presso il Ministero della Salute tutte le parti che hanno partecipato sono uscite soddisfatte. La Fofi, la Federfarma e l’Assofarma hanno avuto parole di apprezzamento per l’attenzione che il dicastero ha dedicato alla vicenda che giova a tutti i cittadini che hanno intenzione di fare il test.

Ora il Ministero dovrà dunque stilare l’elenco dei test che sono stati validati dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Comitato Tecnico Scientifico e che potranno essere richiesti da molte più persone rispetto agli anni precedenti quando in autunno i soggetti più a rischio, come gli anziani, effettuavano il vaccino per prevenire l’influenza stagionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bambino positivo al Covid in una scuola materna a Piacenza