F1: svelato il futuro team di Vettel? C’è l’indizio chiave

Mentre il circus della F1 si appresta a vivere l’inedito weekend del Mugello, non si placano le voci riguardo il futuro team di Seb Vettel. Il tedesco lascerà la Ferrari a fine stagione.

Fin qui è forse la sua peggior stagione da quando guida in Formula 1. E non per colpa di Vettel, o almeno non totalmente per sua responsabilità. La SF1000 è forse la peggior macchina, in fase di ideazione, progettazione e realizzazione, degli ultimi 30 anni a Maranello e i due piloti poco o nulla possono fare per restare ai vertici di questo campionato mondiale. I due podi raccolti da Leclerc a inizio stagione, alla luce specialmente delle gare di SPA e Monza, rappresentano un vero e proprio miracolo. E mentre ci si appresta a vivere il gp del Mugello, inedito per la F1, non si placano le voci riguardo il futuro di Vettel. Il lungo addio del tedesco è iniziato praticamente dall’annuncio della separazione, e per come si è messa la stagione probabilmente il 4 volte campione del mondo non vede l’ora di cambiare aria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  USA, raduno moto si trasforma in focolaio record

Vettel: Racing Point il futuro team? Perez va via

Formula 1 Vettel futuro
Photo by Getty Images/Getty Images

Potrebbe essere la Racing Point, futura Aston Martin, ad accogliere il pilota tedesco. Sergio Perez infatti ha ufficializzato il suo addio all’auto motorizzata Mercedes e, a questo punto, il pilota della Ferrari è in pole position per prendere il posto del collega.

Sergio Perez lascerà il brand inglese dopo 7 stagioni, facendo posto probabilmente proprio a Sebastian Vettel che l’anno prossimo potrebbe essere il primo pilota del team ufficiale della Aston Martin.

GP Mugello: Ferrari con livrea speciale

Nel frattempo però ci sarà da onorare il gp del Mugello: il numero 1000 della storia della Ferrari in F1. Per l’occasione svelata oggi una speciale livrea per la rossa e un’inedita tuta per Leclerc e Vettel. Con la speranza che possano essere di buon auspicio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, tanti giocatori con crociato ko