Usa, focolaio Covid record dopo maxi raduno di motociclisti

Negli Usa un raduno di motociclisti nella seconda settimana di agosto ha provocato un maxi focolaio di Covid. Oltre 200 sarebbero i contagiati su quasi 500 mila partecipanti totali.

Nella seconda settimana di agosto niente aveva fermato gli appassionati di moto che in South Dakota, negli Stati Uniti, avevano partecipato a un maxi raduno dei fan delle due ruote. Si era trattato, tre il 9 e il 16 agosto, del più grande raduno motociclistico a livello mondiale, con oltre 500 mila centauri arrivati nel paese di Sturgis nel Midwest, contravvenendo di fatto a praticamente tutte le regole anti covid. Distanziamento sociale impossibile da mantenere, mascherine che scarseggiavano e un clima da grande festa di paese che, appena un mese dopo, ha presentato il suo salato conto. Maxi focolaio con oltre 200 mila persone contagiate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i dati dell’ultimo bollettino italiano 

Usa, focolaio dopo raduno. Ironia sul Covid tra i partecipanti

(Photo by BRYAN R. SMITH/AFP via Getty Images

“Sono sopravvissuto al coronavirus”, “Dio, armi e Trump”, queste solamente alcune scritte che hanno campeggiato per tutta la settimana nel grande raduno motociclistico tenuto nel South Dakota. Lo stato del Midwest, d’altro canto, è stato uno dei pochi a non imporre nessuna regola anti contagio da Covid, per questo il raduno si è potuto tranquillamente organizzare e effettuare.

Un recente studio tenutosi in Germania ha evidenziato come dal raduno di Sturgis siano nati 250mila casi di positività al Covid, tutti collegati all’evento. Un numero di contagi che, sempre secondo la ricerca effettuata in Germania, potrebbe costare alla sanità pubblica statunitense oltre 12 miliardi di dollari.

Solamente pochi giorni fa il primo decesso, per Covid, di uno dei partecipanti al raduno di Sturgis. Si tratta di un uomo di 60 anni originario del Minnesota. Il rischio è che, come lui, ce ne potranno essere molti altri.

Gli Stati Uniti rimangono il paese con più casi da Covid accertati a livello mondiale, con oltre 6 milioni e mezzo di positività.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, le ultime sulla salute di Berlusconi