Palermo, sposa ustionata durante le nozze da flambè: è grave

Durante un ricevimento di nozze a Palermo, la sposa si è ustionata a causa del flambè. Il marito ha provato a spegnere le fiamme: ricoverata in condizioni gravi

Tragedia a Palermo. A Trabia una donna, nel giorno del suo matrimonio durante il ricevimento, si è bruciata il viso con le fiamme del flambè. La sposa si è ustionata il volto e parte del corpo e della testa. L’incidente è avvenuto subito dopo le nozze, quando i due novelli sposi stavano per fare la loro entrata trionfale nella sala da ricevimento. Qualcosa è andato storto. Il classico flambè preparato dallo chef, usato in maniera scenografica per l’ingresso degli sposini, si è propagato sul vestito della 22enne. I capelli della ragazza hanno preso immediatamente fuoco, mentre lo sposo e altri invitati cercavano di spegnere le fiamme con dell’acqua. La sposina, originaria di Partinico, si trova al momento ricoverata in condizioni gravi in un centro grandi ustioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Taormina, pacemaker al contrario: muore bimbo | Otto medici a processo

Palermo, sposa ustionata al ricevimento: rischia la vita

Palermo
Palermo (Wikimedia Commons)

La ragazza di soli 22 anni, di Partinico (Palermo), si trova in ospedale per le gravi ustioni riportate. Il triste episodio sotto gli occhi increduli del marito 29enne, originario di Borgetto, che ha provato a salvare la donna spegnendo le fiamme con l’acqua delle bottiglie dei tavoli. La sposa è stata portata a Palermo da Trabia in ambulanza. Adesso è ricoverata in condizioni gravissime. Le ustioni riguardano il volto e la parte superiore del corpo. Un giorno speciale finito in tragedia nel palermitano. Anche gli invitati, che hanno assistito alla scena, sono rimasti sotto choc. A Palermo per il momento, la situazione è molto delicata a causa di diversi focolai e dell’incremento di casi da coronavirus. Le forze dell’ordine stanno indagando sull’episodio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Bollettino Covid 13 settembre, ancora in calo i nuovi contagi