Riapertura scuole: gli istituti chiusi per casi di Covid – LIVE

Riapertura scuole: in Italia si prosegue tra ritardi e chiusure. A Genova ultimo caso di bambina positiva al Covid: porte chiuse all’asilo che frequenta.

riapertura scuole covid situazione live
Photo by JOHANNES EISELE/AFP via Getty Images

Le scuole si sono aperte solamente pochi giorni fa ma vari istituti d’Italia, come prevedibile, sono alle prese con casi interni di positività al Covid. L’ultimo caso registrato oggi, se non proprio in una scuola comunque in un asilo nido di Genova. L’istituto, che aveva riaperto appena qualche giorno fa, è stato richiuso a seguito della positività del tampone di una bambina, ora sotto osservazione all’ospedale Gaslini della città. Si tratta di una bimba di origini bengalesi, di appena due anni, le cui condizioni di salute comunque non preoccupano; stando almeno a quanto dichiarato dal governatore regionale Toti. Tamponi effettuati anche ad un altro bambino e a 5 dipendenti della struttura, ora chiusa.

Negli ultimi giorni è stata chiusa anche una scuola di Oristano a seguito della positività di una docente e una a Spoleto, in provincia di Perugia, dopo che un ragazzo è risultato contagiato, benché asintomatico.

Situazione sotto controllo anche a Monterotondo, in provincia di Roma, dove una classe è stata messa in quarantena dopo la positività di uno studente. L’istituto comunque è rimasto aperto.

A Bitonto, in Puglia, la riapertura è stata posticipata dal 24 al 28 per la messa in sicurezza delle aule. In Sicilia chiusi due istituti, a Palermo e Casa Santa dopo la positività di una maestra e di adulti legati alla struttura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuole, i ritardi delle varie regioni

Riapertura scuole, le regioni in ritardo

riapertura scuole covid ritardi
Getty Images

In alcune regioni d’Italia invece gli istituti scolastici non hanno proprio riaperto. Nonostante la data fissata dal Governo fosse quella del 14 settembre, Campania, Calabria, Sardegna, Puglia, Basilicata e Molise hanno ritardato il ritorno in classe degli studenti. Con l’incombenza del referendum infatti molti istituti saranno “convertiti” a seggi elettorali; quindi si è preferito allestire al meglio le strutture e far tornare a scuola gli studenti solo dopo un’attenta santificazione degli edifici. In Sardegna le porte riapriranno il 22 settembre, nelle altre regioni il 24.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuole, bambini costretti a scrivere in ginocchio