Napoli, proteste e scontri in piazza: violato il coprifuoco – VIDEO

Nuove proteste a Napoli dopo la decisione del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca di inasprire le misure restrittive per contenere la corsa del Covid-19. Situazione sempre più esplosiva

De Luca (getty images)
De Luca (getty images)

Sta degenerando la situazione in Campania e non solo a causa del netto aumento di contagi da Covid. Il Presidente De Luca ha parlato in maniera molto decisa di prossima chiusura della Regione e addirittura dell’Italia. A Napoli impazzano le proteste. De Luca ha imposto, inoltre, come accaduto già in Lombardia un coprifuoco attivo dalle 23 alle 5 del mattino. La popolazione non ci sta e protesta proprio contro il coprifuoco. La pagina Facebook Local Team ha documentato tramite una diretta video le proteste tramite un flash mob di disobbedienza civile. L’autore della live, inoltre, potrebbe essere stato aggredito, dato che ha alzato le mani in segno di resa, perdendo il controllo del cellulare. La manifestazione proprio in questi momenti si sta disperdendo, ma ci sono moltissime persone ancora in giro.

LEGGI ANCHE >>> De Luca, ancora diretta: paura per nuovo lockdown – VIDEO

Proteste a Napoli, giornalisti aggrediti. Le ultime

Proteste Napoli
Proteste Napoli

La scelta del coprifuoco imposto ai cittadini e di conseguenza a tutte le attività per limitare gli assembramenti sta avendo gravi conseguenze nella città di Napoli. Sono molte le persone che hanno deciso di scendere in piazza, molti anche senza mascherina, per esprimere il proprio dissenso contro le scelte di De Luca per contenere il Covid-19. Centinaia di attività non ci stanno e pretendono di continuare a lavorare. Si possono leggere chiaramente striscioni del tipo “Se mi chiudi, mi aiuti”. Durante il flash mob di questa sera, inoltre, come si può notare nell’immagine sopra, è stato aggredito il reporter che stava trasmettendo la diretta della manifestazione in live. Secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe stato assalito anche un giornalista di Sky, Paolo Fratter. In un momento di tensione sono stati aggrediti i giornalisti Rai, ma per fortuna tutti stanno bene. Ci sono stati inoltre scontri con la Polizia. Anche in questi momenti la situazione è molto tesa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, De Luca show in conferenza: chiesto lockdown al Governo

23,45 – La situazione torna a essere decisamente tesa. Scena di guerriglia urbana con la carica della Polizia.

23,50 – La Polizia sta cercando di bloccare accessi nevralgici per spaccare la manifestazione e disperdere il corteo. La folla intanto inneggia alla “Libertà”.

23,56 – Dalla Rai, arrivano notizie di tafferugli a Napoli anche nella zona del Lungomare.