Piccolo calciatore muore durante l’allenamento: aveva solo 9 anni

Un piccolo calciatore ha avuto un malore durante un allenamento, aveva soltanto nove anni. I soccorsi hanno tentato di rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare. 

piccolo calciatore
Scarpette da calcio (Getty Images)

Un bambino durante l’allenamento di calcio ha avuto un malore, nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi non c’è stato niente da fare per il piccolo. Aveva solo nove anni. Si dovrà procedere con l’autopsia per capire le cause del malore, il ragazzo non soffriva di nessuna patologia di natura cardiaca. Il drammatico evento è avvenuto a  Villa Verrucchio, ieri pomeriggio, cittadina in provincia di Rimini.

L’allenamento, una delle poche attività consentite dal nuovo dpcm, si teneva come di consueto al Parco Marecchia. Secondo le prime ricostruzioni quando il piccolo calciatore si è sentito male, stavano facendo un esercizio di slalom tra intorno ai coni. I soccorsi sono stati subito avvertiti, ma nonostante i massaggi cardiaci il ragazzo non ce l’ha fatta. Sul posto sono giunti anche i carabinieri per effettuare accertamenti e interrogare i presenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>> Calcio & Coronavirus: positivo anche un vertice del calcio giurisprudenziale

La sindaca del Comune lascia un messaggio per il piccolo calciatore- FOTO

stefania sabba
Stefania Sabba post FB (scrennshot Facebook)

La morte del piccolo calciatore di soli nove anni ha sconvolto tutta la provincia di Rimini. Il ragazzo era figlio di un commerciante della zona ed erano conosciuto da tutti. La polizia ha predisposto l’autopsia per capire le cause del malore, il bambino infatti non soffriva di nessuna patologia. La cittadinanza si è stretta tutta intorno al dolore di questa famiglia, anche la Sindaca del Comune di Verrucchio ha voluto scrivere un messaggio di cordoglio per il piccolo atleta.

Stefania Sabba, sindaca di Verrucchio, ha scritto “non ci sono parole per consolare i genitori“. La perdita di un figlio è qualcosa che colpisce nel profondo, niente sarà più come prima. Anche la società  Asd Villa Verrucchio ci ha tenuto a salutare il suo piccolo atleta “ciao piccolo angioletto“, i suoi allenatori sono ancora increduli e sconvolti da quanto successo.