Nuova arma contro il Covid: ecco come tracciare i contagi

Sono tempi molto difficili in Italia e nel mondo, a causa della seconda ondata della pandemia. Un nuovo esperimento, però, potrebbe aiutare molto nel tracciamento dei contagi da Covid-19

Contagi Covid
Contagi Covid

Dopo un’estate in cui il virus, almeno in Italia, è circolato meno, ora la situazione sembra nuovamente farsi allarmante in tutto il Paese. Il Governo ha cercato di contenere il numero di casi con gli ultimi DPCM, il coprifuoco e le restrizioni mal digerite da gran parte della popolazione, ma non sembra essere riuscita nell’intento. In questa fase, il tracciamento della pandemia sembra nuovamente essere sfuggito di mano alle autorità sanitarie, mentre diversi focolai continuano a preoccupare in tutt’Italia. E proprio il tracciamento dei contagi rappresenta una delle chiavi essenziali per cercare di limitare la diffusione massiva del Covid-19. In tal senso, il Paese, come anche la maggior parte delle Nazioni in Europa e America, si trovano in grande difficoltà nel conteggiare ed elaborare un numero di tamponi talmente grande. Per questo, diversi esperimenti si stanno svolgendo per cercare di fronteggiare la seconda ondata. Uno di questi arriva dagli USA: scopriamone i dettagli.

LEGGI ANCHE >>> Investito da un’auto: muore a 35 anni artista napoletano

L’esperimento con gli smartwatch per il tracciamento dei contagi Covid

Contagi Covid (getty images)
Contagi Covid (getty images)

L’esperimento ha coinvolto addirittura 30.529 persone, divise per tutti gli Stati Uniti. Tutti erano dotati di uno smartwatch comune e dell’app associata installata sul cellulare. E’ arrivato poi il momento della raccolta dati, in cui i partecipanti hanno trasmesso volta per volta tutte le informazioni relative al battito cardiaco e alle ore di sonno. Eventuali anomalie sarebbero potute essere riconducibili al Covid. Il solo possesso degli smartwatch e la continua rilevazione di questi dati potrebbero permettere quindi di riscontrare il Coronavirus nelle fasi iniziali della malattia. Grazie a questo sistema, molto focolai potrebbero essere individuati e bloccati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chiede a due donne di mettere la mascherina: drammatica reazione