Leonardo, verità e bugie nella serie tv: cosa è reale e cosa non lo è

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Leonardo, biopic su Leonardo Da Vinci, non tutto corrisponde però alla realtà, verità e bugie nella fiction

Matilda e Aidan in Leonardo
Matilda e Aidan (Screenshot video Raiplay)

Ha esordito su Rai Uno la fiction Leonardo, la prima puntata è andata in onda ieri 23 marzo. Una fiction dedicata a Leonardo Da Vinci, che ha lo scopo di far conoscere a tutti ogni aspetto della sua vita, anche quelli nascosti.

La fiction è basata sulla biografia di Da Vinci, ma ciò che racconta puntata dopo puntata non sempre è reale. Alcune cose sono state inventate per rendere il tutto più interessante e accattivante per i telespettatori. Scopriamo quindi cosa è reale e cosa non lo è nella serie.

LEGGI ANCHE >>> Leonardo, il retroscena su Matilda De Angelis: parla il protagonista

All’inizio della fiction Leonardo viene accusato dell’omicidio di Caterina da Cremona, nella realtà non ha mai subito questo tipo di accusa. La donna in realtà non è nemmeno esistita. A quanto pare rappresenta una donna che ha avuto con l’artista alcuni rapporti e che sarebbe poi diventata per alcune opere la sua modella. Nemmeno il processo a Milano è quindi reale.

Quali sono i dettagli reali nella fiction Leonardo

Aidan Turner in Leonardo
L’attore Aidan Turner (Screenshot video Raiplay)

Nella fiction si parla dell’infanzia di Leonardo Da Vinci e vengono rivelati alcuni dettagli che non tutti conoscevano. È vero che l’artista fosse l’illegittimo figlio del notaio Piero Da Vinci e Caterina di Meo Lippi. A crescerlo furono però i nonni paterni lontano dalla città. Sembra che nella bottega di Andrea del Verrocchio l”apprendistato sia stato finanziato di nascosto dal padre.

LEGGI ANCHE >>> Leonardo, chi è Aidan Turner, l’attore che interpreta il genio

Nella fiction si vedono alcune delle sue opere, anche se non sono quelle più note. Si vede il dipinto Il Battesimo di Cristo, questo è firmato dal Verrocchio ma compare un angelo di fattura leonardiana. Si vede anche un monumento in bronzo fatto per Francesco Sforza. In Leonardo si cerca di far emergere la genialità di Leonardo Da Vinci. Vengono però mostrate oltre all’ispirazione, all’intuizioni e alla sua creatività anche le sue incertezze, i timori e i tormenti.