Denise Pipitone, parla la guardia giurata: come vive da 17 anni

A 17 anni dalla sua scomparsa Denise Pipitone non è stata ancora ritrovata, cosa ha detto la guardia giurata che vide quella bimba che le somigliava molto 

Denise Pipitone
Denise Pipitone (Screenshot video Youtube)

Nelle ultime settimane si sta parlando molto del caso di Denise Pipitone, la bimba di quattro anni scomparsa nel lontano 2004 da Mazzara Del Vallo.

Dopo 17 anni la madre della piccola, Piera Maggio, continua a non arrendersi e spera che un giorno potrà riabbracciare la figlia. In molti avevano sognato il lieto fine sperando che la 20enne russa fosse Denise, purtroppo è però emerso che non è lei.

LEGGI ANCHE >>> Denise Pipitone, tutta la verità su Olesya Rostova: ufficiale il gruppo sanguigno

Tanti gli attacchi ricevuti sui social da Felice Grieco, la guardia giurata che vide una bambina molto simile a Denise il 18 ottobre 2004. In un’intervista rilasciata ad Iceberg in onda su Telelombardia l’uomo ha fatto sapere che vive da 17 anni con il rimorso di non aver agito d’impulso.

Quando Grieco vide quella bambina insieme ad un gruppo di rom chiamò la Polizia, somigliava molto a Denise Pipitone. La guardia giurata ha fatto sapere che per lui era proprio lei, prima di chiamare la Polizia chiamò sua moglie. Agli agenti chiese il permesso di poter intervenire ma gli dissero di aspettare il loro arrivo.

La guardia giurata che vide la presunta Denise Pipitone vive con il rimorso da quel giorno, la rivelazione

Denise Pipitone
Denise Pipitone (Screenshot video Youtube)

Per cercare di trattenere il gruppo di rom la guardia giurata chiese alla bimba se volesse mangiare qualcosa, lei disse che voleva una pizza. Felice Grieco ha poi raccontato che a causa di un omicidio avvenuto quella mattina al Niguarda la polizia arrivò tardi. Il gruppo si era già allontanato, ha ribadito che la piccola parlava l’italiano perfettamente.

LEGGI ANCHE >>> Denise Pipitone, i casi più eclatanti in cui sembrava fosse lei

La guardia giurata ha svelato che spesso riguarda quel video che aveva girato, ha confessato che sono 17 anni che vive con il rimorso di non aver agito di testa sua. Ha continuato dicendo che sarebbe bastato che la polizia gli avesse dato il permesso di fermarla ma gli fu detto non fare nulla. Dopo qualche tempo a Milano incontrò Piera Maggio, con lui si arrabbiò molto e la capisce.