Motor Show a tutta birra

Motori accesi. Tra poco si parte a tutta birra. Il Motor Show 2011 scalda i motori. La partenza è prevista per il 3 dicembre, giorno di ingresso al grande pubblico al Salone che rimarrà aperto a Bologna Fiere fino all’11 dicembre. Nell’attesa dell’ingresso riservato a giornalisti e operatori economici previsto per il 2 dicembre,  ieri la conferenza stampa di presentazione della kermesse ha svelato alcune anticipazioni, oltre che i temi della 36 edizione: “Questa edizione sarà uno specchio fedele di quanto l’industria dell’auto stia facendo per rendere la mobilità sempre più sicura e sostenibile nella consapevolezza che se oggi all’auto non vi sono alternative – ha dichiarato Giada Michetti, Amministratore Delegato di GL events Italia, società organizzatrice del Salone – proprio l’auto deve continuare ad evolversi cercando di anticipare le esigenze delle persone e del mondo nel quale viviamo”.

Seppur nel bel bezzo della crisi, gli italiani hanno infatti “voglia di auto”:  “secondo l’ultima rilevazione condotta dalla Doxa per GL events – ha continuato la Michetti –  il 12% della popolazione adulta italiana (6 milioni di persone) ha intenzione di visitare il prossimo Motor Show di Bologna e  il 12% della popolazione italiana è propenso ad acquistare una nuova auto entro il 2012. Dati positivi e tali da consentirci di essere confidenti per il prossimo Motor Show 2011, una grande e preziosa realtà per il settore e una certezza per il mercato e per il suo pubblico”.

Ad illustrare le novità dell’edizione 2011 è stata invece Simona Sandrini, Automotive Events Manager di GL events Italia. La prima riguarda il padiglione 25 niente dove verrà simulato un pezzo di vera autostrada con cartelli, telepass e segnaletica:. Si tratta dell’inedito focus Innovation Hall powered by Autostrade per l’Italia, realizzato in collaborazione con Anfia e interamente dedicato alle nuove tecnologie. Ma non solo. “L’innovazione spesso viene applicata al prodotto di alta gamma – ha dichiarato la Sandrini –  noi siamo convinti che le auto da sogno siano una visione irrinunciabile per il nostro pubblico e così alpadiglione 32 nasce Luxury Time, una prima assoluta dedicata alle supercar e a una selezione di alta orologeria che avrà come media partner il magazine Monsieur”. Segue a ruota un’altra iniziativa s nata grazie al coinvolgimento di Asi, Automotoclub Storico Italiano: Icon Cars, la mostra d’auto d’epoca  che hanno fatto la storia dell’automobilismo che saranno in “vetrina” al padiglione 31.

Non mancheranno poi i test drive, in  ben otto areee e gli show. Al padiglione 36 è in programma Paddock Show powered by Doctor Glass, “un parco assistenza con le hospitality più affascinanti dei vari campionati motorsport e aperto al pubblico”, ha spiegato la Sandrini. Via libera dunque a gare ed esibizioni sul circuito della Mobil 1 Arena. Alcune anticipazioni? “La scuderia Ferrari di Formula Uno – ha dichiarato  Simona Sandrini – sarà di scena con Giancarlo Fisichella sabato 3 dicembre, poi nel primo weekend, il ritorno del Penn Rich by Woolrich Freestyle Motocross e il consueto gran finale con il Garnier Fructis Memorial Bettega di rally titolato con i piloti e le auto del Mondiale Rally e due guest star a due ruote come il campione del mondo Motocross Tony Cairoli su Citroen e Andrea Dovizioso su Ford, per la cui partecipazione ringraziamo Red Bull”.