MotoGP, Robertino Pietri sbarca nella classe regina

La scuderia spagnola Avintia Racing, con sede a Barcellona, che debutterà quest’anno in MotoGP con prototipi CRT con telaio FTR e motore Kawasaki, ha ufficializzato l’annessione al team del pilota venezuelano Robertino Pietri, come primo pilota sostituto per l’intero Motomondiale.

Pietri, reduce da una stagione corsa in Moto2, ha così effettuato il salto di qualità che molti piloti sognano per la loro carriera. Avendo appena concluso con la ex 250, Pietri, conosce già tutti i tracciati del mondiale, partendo così avvantaggiato rispetto ad altri esordienti, alle prese per la prima volta con i circuiti iridati.

Il venezuelano, che prenderà parte già dal 31 gennaio ai primi test ufficiali MotoGP insieme a Jordi Torres, in scena a Sepang, oltre che ad essere il primo sostituto per il Team Avitia Racing, prenderà parte anche a cinque gare ufficiali del Motomondiale come wildcard, tre in Spagna e due negli Stati Uniti.

Robertino Pietri si è detto indubbiamente soddisfatto per la possibilità afferta dal team di Raul Romero, ed ha proseguito rimarcando la propria felicità, ringraziando in particolar modo  il Ministero Dello Sport venezuelano.

Oltre alla MotoGP quest’anno Pietri correrà nell’ American Superbike in sella ad una Suzuki GSX-R 1000, tornando così negli USA dopo esperienze negli anni passati nell’AMA Supersport.

Il team guidato da Raul Romero ha inoltre precisato che con Yonny Hernandez non è ancora stato raggiunto l’accordo definitivo per la stagione 2012: tutto dipenderà dal budget che il pilota colombiano riuscirà ad assicurare alla squadra nelle prossime due settimane.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here