Lazio-Juventus 0-2: per i bianconeri è scudetto, per i biancocelesti addio Champions League

Partita senza storia stasera all’Olimpico, dove una Lazio senza praticamente tutta la difesa titolare è stata stritolata da una Juventus che alla fine chiuderà questo Campionato con un vantaggio enorme sulla seconda classificata (ora il Napoli, distanziato da stasera di ben 11 punti), come in molti avevano pronosticato già ad inizio stagione.

Un Campionato senza storia, e di cui solo la matematica ancora non ha certificato lo strapotere bianconero che oggi in campo la squadra di Conte non ha smesso un minuto di ricordare.

Due goal di Vidal, il primo su calcio di rigore fischiato per un netto fallo di Cana su Vucinic, nel primo tempo, con tante altre occasioni, che se fossero state concretizzate (specie quelle di Marchisio) avrebbero disegnato un risultato finale ben più rotondo.

Nella ripresa poi la reazione d’orgoglio della Lazio, che però non è riuscita a trovare il goal per riaprire la gara. Biancocelesti che con questa sconfitta dicono addio definitivamente alle speranze di raggiungere il terzo posto (sono 8 ora i punti di distacco dal Milan), e quindi alla qualificazione alla Champions League.