Napoli-Atalanta: Higuain e Callejòn regalano il primo posto

L’1-1 tra Inter e Juventus è un’occasione troppo ghiotta per non approfittarne. E il Napoli non manca l’appuntamento superando l’Atalanta con il risultato di 2-0.

Rafa Benitez è lungimirante e decide di fare turn-over in vista della sfida di Champions contro il Borussia Dortmund, rivelazione della scorsa stagione. Il tecnico spagnolo schiera il solito 4-3-2-1, con l’inserimento di Mertens e Pandev rispettivamente al posto di Hamsik e Callejòn. Colantuono, dal canto suo, sceglie un solido 3-5-1-1.

La partita è piuttosto accessa, malgrado le scarse occasioni. I bergamaschi non si lasciano intimorire dalle incursioni azzurre e, spesso e volentieri, decidono di farsi avanti con attacchi che riescono a spaventare la porta difesa dall’ex Liverpool Pepe Reina. Non si vede un bel Napoli nel primo tempo, complice un’Atalanta cosciente di quando e come ripartire.

Al 67′ entra Marek Hamsik, a discapito di un Pandev poco incisivo. Sarà proprio questo cambio, da parte di Rafa Benitez, a stravolgere gli equilibri del match. Lo Slovacco si rende infatti protagonista di un assist per Higuain, che fa 1-0. Poco dopo a raddoppiare le distanze è il solito Callejòn, che segna il terzo gol in tre partite dando seguito ad una media realizzativa straordinaria.

Il cammino per gli uomini di Benitez è ancora lungo, ma con il calore del San Paolo e l’entusiasmo della squadra visti gli ottimi risultati, i presupposti non possono che essere buoni.