I falsi miti più diffusi sulla nutrizione

Capire qual è davvero l’alimentazione corretta è estremamente difficile, perchè esistono varie correnti di pensiero, che espongono le loro teorie con convinzione e quindi portano la gente ad avere le idee confuse riguardo questo argomento.

Pensavamo di sapere tutto sui cibi che fanno più o meno bene, e invece non è così. Spesso nel campo della nutrizione e della salute si diffondono dei miti totalmente infondati e quando si tratta di salute, è importante fare sempre le scelte giuste e individuare i miti nutrizionali più comuni da sfatare.

Le banane fanno ingrassare
banane

È l’errore più comune ritenere che la banane facciano ingrassare. Le banane contengono in media 80 calorie, meno di tante barrette dietetiche. Sono un’ottima fonte di energia, grazie alla ricchezza di zuccheri, vitamine, sali minerali, ed in particolare potassio.

Gli alimenti multicereali sono ricchi di cereali integrali

pane integrale

Quando un alimento è etichettato come “multicereali”, significa che più di un tipo di grano è stato utilizzato nel prodotto, ma non significa necessariamente che in quel prodotto siano preseti cereali integrali. Quindi bisogna stare attenti a quello che si sceglie di comprare. I cereali integrali sono utilizzati per produrre alimenti essenziali, come il pane o la pasta, dando un prodotto più nutriente rispetto agli alimenti a base di cereali raffinati, poichè contengono sostanze nutritive, fibre e altri composti vegetali sani si trovano naturalmente nel grano. Inoltre, i cibi integrali riducono notevolmente il rischio per una persona di sviluppare malattie croniche, come quelle cardiache, diabete e cancro e svolgono anche un ruolo nel controllo del peso.

Gli ortaggi bianchi non hanno valore nutritivo

cavolfiore

A volte si sente in giro di evitare i “cibi bianchi” per una buona salute, ma quando si tratta di verdure questo consiglio non è fondato. Cavolfiori, cipolle, funghi, rape e persino le patate sono ricchi di elementi nutritivi come gli altri ortaggi colorati. Mangiare verdure aumenta l’assunzione di fibre, potassio, magnesio e altre vitamine e minerali.

Gli spinaci sono le verdure più ricche di ferro

braccio di ferro

Frutto di un errore di trascrizione in una tabella nutrizionale negli anni ’20, il mito per cui gli spinaci sono ricchissimi di ferro è davvero duro a morire, soprattutto perché lo dice Braccio di Ferro. Il forzuto marinaio avrebbe dovuto consumare peperoni o broccoli per assumere davvero molto ferro e salvare la sua amata Olivia dalle grinfie dell’arrogante Bruto.

L’ananas brucia i grassi

Ananas

Nessun alimento ha il magico potere di bruciare i grassi, nemmeno l’ananas, che è un frutto esotico ricco di tante proprietà benefiche, per esempio contiene la bromelina, una sostanza che favorisce il metabolismo e ha un ottimo effetto digestivo.

Il cioccolato fondente contiene flavanoli più salutari rispetto al cioccolato al latte

darkchocolate

Il cioccolato fondente è spesso considerato più sano del cioccolato al latte, perché contiene alte concentrazioni di cacao e di flavanoli. Ma questo non è del tutto vero. Presenti nelle fave di cacao fresche, i flavanoli sono un gruppo unico di nutrienti per le piante, che possono aiutare a migliorare la circolazione, la salute cardiovascolare e il flusso di sangue al cervello. Però, la percentuale di cacao segnata sull’etichetta non è un indicatore affidabile della quantità di flavanoli.

Ridurre le calorie per perdere peso

bilancia

Saltare i pasti per perdere peso è sbagliatissimo. Dare un taglio alle calorie aiuterà a perdere qualche chilo immediatamente, ma sicuramente in questo modo si guadagnerà più peso subito dopo, non attuando una dieta ferrea. Parola del nutrizionista Alyse Levine. “Tutti pensano che la perdita di peso dipenda da quello che si mangia, ma la perdita di peso a lungo termine si riduce a come e perché si mangia“, ha detto Levine. Piuttosto che concentrarsi sul consumo di un determinato numero di calorie al giorno, Levine consiglia ai suoi clienti di adottare un approccio più olistico alla perdita di peso. “Ci sono tre cose molto semplici che dico alla gente di fare per perdere peso e mantenerlo: Mangiare quando si è fisicamente fame, scegliere alimenti in grado di soddisfare il vostro appetito e fermarsi quando si è sazi“. La filosofia di Levine mette in contatto la persona con il senso di fame, creando una dinamica sana per la perdita di peso a lungo termine.

Gli integratori alimentari sono uno spreco di denaro

integratori-alimentari

Recenti raccomandazioni della U.S. Preventative Services Task Force, indicano una mancanza di prove sull’azione dei multivitaminici quotidiani contro malattie gravi, come il cancro o le malattie cardiache. Tuttavia, ciò non significa che gli integratori alimentari non svolgono un ruolo importante nel vostro benessere generale, in particolare per alcuni gruppi di persone, come le donne in gravidanza, persone con carenze nutrizionali o con problemi di cattivo assorbimento, i vegetariani e i vegani, le persone più anziane e molti altri. Se si sceglie di prendere un multivitaminico, è raccomandato rivolgersi ad un medico per determinare la tipologia corretta, in base alle esigenze, che variano in funzione alla dieta, alla storia di salute, all’età e alle condizioni attuali di salute. Inoltre, è importantissimo affidarsi a marchi di qualità, che hanno testato i loro prodotti, in modo del tutto limpido e sicuro.

Le bibite gassate sono ottimi dissetanti

le-bibite-gassate
Falsissimo. Le bibite gassate non sono ottimi dissetanti. Al contrario, proprio perché sono molto ricche di zucchero non hanno alcun potere dissetante e quindi non sono adatte a combattere la sete. La soluzione migliore è sempre un bel bicchiere di acqua fresca.

Cucinare con il microonde distrugge i nutrienti

Microonde

Questo è un vecchio mito sulla nutrizione, ma il forno a microonde cibo non distrugge le sostanze nutritive. Secondo il nutrizionista Kaufman, in alcuni casi, cucinare cibi nel forno a microonde offre benefici per la salute. Il microonde fornisce un modo veloce e conveniente per cuocere verdure a vapore, mantendo più sostanze nutritive idrosolubili spesso perse quando le verdure vengono bollire in pentola troppo a lungo. Inoltre, aiuta a preservare i nutrienti sensibili al calore, come la vitamina C a causa di un tempo più veloce di cottura. Anche cucinare la carne impanata al microonde, può ridurre sensibilmente la formazione di sostanze chimiche potenzialmente cancerogene, come le amine etocicliche (HCA) o gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA).

Il caffè causa la disidratazione

Caffe-Americano

Uno studio pubblicato nel gennaio 2014 sulla rivista Plos One ha rilevato che, contrariamente alla credenza popolare, l’insostituibile tazza di caffè mattutina non crea disidratazione. I ricercatori hanno analizzato lo stato di idratazione di 50 uomini adulti,bevitori di caffè, dopo quattro tazze di caffè al giorno confrontandolo con i valori di idratazione dopo quattro tazze di acqua ogni giorno e non hanno trovato nessuna differenza tra le due bevande. Anche se questa è una notizia straordinaria per tutti gli assidui bevitori di caffè, Kaufman consiglia negli adulti sani un consumo di caffeina intorno ai 400 mg al giorno, circa 4 tazzine al giorno. Il consumo di oltre 600 mg di caffeina al giorno, è considerato “troppo” da parte della FDA, perché dosi eccessive possono essere dannose e forse anche letali.

Ricerca personalizzata