Asciugacapelli da parete

Asciugacapelli da parete
Asciugacapelli da parete

Asciugacapelli da parete, più utili di quanto si pensi!

La parola asciugacapelli per molti è una dolce melodia che si accorda facilmente con la parola “capelli asciutti e in ordine”. In effetti, ha reso la vita di uomini e donne più comoda da quando fu inventato nel 1920. Nel corso dei decenni, la sua fisionomia è cambiata grazie all’apporto di notevoli miglioramenti che lo resero quella moderna invenzione che quasi tutti nel mondo utilizzano oggi.

Prima della sua invenzione, donne e uomini erano piuttosto creativi quando si trattava di asciugare i capelli. Sembra assurdo, ma il primo strumento ad essere adattato come asciugacapelli di fortuna fu l’aspirapolvere. In che modo? Siccome l’aspirapolvere dell’epoca aspirava l’aria attraverso la parte anteriore per poi spingerla via da quella posteriore, le donne collegavano il tubo dietro piuttosto che davanti; così facendo, l’aria che usciva dal tubo veniva usata per asciugare i capelli.

La nascita degli asciugacapelli

Il primo asciugacapelli portatile venne commercializzato a partire dal 1920. Rispetto a quelli moderni, era piuttosto grande, voluminoso e si riscaldava spesso. Siccome produceva soltanto 100 watt di calore, la procedura di asciugatura era piuttosto lunga.

Bisogna aspettare il 1951 per vedere sul mercato un nuovo tipo di asciugacapelli. Era più leggero e veniva collegato tramite un tubo ad un cappello che doveva essere indossato. Quando l’asciugacapelli era acceso, l’aria fluiva attraverso il tubo e fuoriusciva attraverso dei fori dietro. Questo tipo di asciugacapelli era in grado di produrre circa 300 watt di calore, sicuramente più del suo predecessore, ma molto meno rispetto ai moderni asciugacapelli.

Negli anni ’60, la tecnologia migliorò la struttura e la performance degli asciugacapelli. Erano costruiti con materiali più leggeri rispetto ai modelli precedenti ed erano in grado di produrre fino a 500 watt di calore. I miglioramenti apportati furono possibili grazie ai progressi fatti sui motori elettrici utilizzati dagli asciugacapelli.

Purtroppo, questi primi asciugacapelli moderni creavano pericolose scosse elettriche quando cadevano accidentalmente in acqua durante l’uso. Negli anni ’70, la Consumer Product Safety Commission sviluppò delle linee guida che i produttori potevano seguire per aumentare la sicurezza dei loro prodotti. Le caratteristiche di sicurezza che si trovano sui moderni asciugacapelli, come il regolatore di temperatura del motore e l’interruttore di circuito per guasto a terra, sono state sviluppate, in parte, a seguito delle raccomandazioni della Consumer Product Safety Commission.

Gli asciugacapelli hanno fatto molta strada da quando sono stati inventati fino ad oggi. Molti dei modelli odierni di asciugacapelli sono progettati per pesare meno di un chilo, oltre a sembrare eleganti e fashion.

Grazie all’aumento della produzione di energia, che arriva fino a 2.000 watt di potenza, uomini e donne possono asciugarsi i capelli più velocemente che mai.

Le aziende che producono asciugacapelli sono tante, così come sono molti i negozi che trattano questo articolo molto utilizzato. Nelle grandi catene di distribuzione, i modelli a disposizione sono tanti ed i prezzi variano in base alla marca e alla qualità dell’asciugacapelli. Poi c’è l’e-commerce, che ha un po’ cambiato il modo di acquistare nelle società moderna. Grazie ad esso, molte aziende hanno potuto personalizzare la propria attività di vendita, trattando prodotti di nicchia oppure rivolti ad un certo tipo di clientela.

L’avvento degli asciugacapelli da parete

Tornando all’argomento principe di questo articolo, una ulteriore evoluzione è stato l’asciugacapelli da parete. E’ un prodotto che si rivolge soprattutto a strutture particolari. Per questo motivo, aziende come la Mediclinics hanno strutturato la propria attività in modo da offrire questo prodotto a palestre e hotel.

Andando al seguente indirizzo è possibile avere una idea precisa dei modelli che l’azienda tratta. Prima però, è doveroso fare una premessa con una domanda: qual è l’utilità di un asciugacapelli da pareti? Sembra banale porre questo quesito, alla luce di quanto detto in precedenza sull’utilità di un asciugacapelli. Ma rispondere non equivale ad esserlo, anzi.

Chi va in palestra, dopo l’attività fisica a cui si è sottoposto brama una doccia calda o fredda (dipende dai gusti) per levarsi di dosso il sudore. Se fuori fa freddo, sarebbe intelligente uscire coi capelli umidi? Certamente no. Ecco allora il senso della domanda e la conseguente risposta logica. Discorso simile vale per i bagni nelle stanze dell’hotel. Se una persona deve andare ad un convegno o ad un appuntamento o per qualsiasi altro motivo, può farlo coi capelli in disordine? Certamente no, soprattutto se parliamo di donne.

Tornando al sito della Mediclinics, nella sezione che tratta gli asciugacapelli da parete la prima cosa che si nota è la semplicità e la chiarezza con cui viene trattato l’articolo. Come già accennato sopra, l’azienda chiarisce la motivazione per il quale vengono prodotti gli asciugacapelli da parete e i vari utilizzi a cui si addicono. Successivamente, vengono esposti specifiche tecniche e caratteristiche funzionale sulla serie top gamma prodotta dalla Mediclinics. Ultimo, ma non meno importante, la garanzia e la sicurezza offerta dall’azienda sui loro prodotti.

Infine, ecco arrivare ai modelli veri e propri che l’azienda offre alla propria clientela. In tutto sono otto, e cliccandoci sopra si possono leggere tutti i particolari del modello. Per visualizzare il prezzo, è necessario registrarsi. Una procedura abbastanza semplice, da fare mediante la compilazione dei campi del form. Per concludere, chiunque sia titolare di una palestra o di un hotel e sta cercando asciugacapelli a parete moderni, funzionali e di qualità, basta che visiti il sito della Mediclinics.

Ricerca personalizzata