Asia Argento, scandalo molestie sessuali: Maurizio Costanzo dice la sua

Maurizio Costanzo, nella rubrica settimanale che tiene per Chi, si è espresso sul caso mediatico più roboante degli ultimi giorni: le presunte molestie sessuali esercitate da Asia Argento nei confronti dell’attore Jimmy Bennet. Alcuni giorni fa il New York Times ha scoperchiato questa storia ai limiti dell’incredibile, e da lì in poi si sono susseguite testimonianze, accuse, difese e retroscena clamorosi.

“Per alcuni anni ho frequentato Dario Argento e sua figlia Asia”, ha scritto Costanzo. “L’attrice a quei tempi avrà avuto 10 anni. La ricordo sveglia e intelligente. Sarò sincero, non riesco a dare un giudizio sulla vicenda che è emersa negli ultimi giorni, per cui non chiedetemi di schierarmi”.

Maurizio ha tuttavia ammesso che Asia ha un carattere particolare, confermando le sue tendenze a tratti un po’ borderline: “Asia sembra avere malumori, ansie interiori che la portano a vivere in modo diverso dagli altri. Ritengo che solo un bravo psicoterapeuta possa riuscire a darle una mano. Non certo il polverone mediatico”.

Insomma, dal giornalista e conduttore tv sono giunte parole alquanto prudenti. Questa sua posizione è però minoritaria anche nel mondo dello star system, ultimamente piuttosto duro nei confronti di Asia Argento e di quello che è stato definito il suo “doppio gioco”: la Argento è infatti stata la testimonial numero uno della campagna di accusa contro il produttore cinematografico Weinstein, reo di averla molestata in cambio di occasioni lavorative. E ora che dalla parte dei molestatori sembra esserci finita lei, in pochi sono disposti a chiudere un occhio.

Chi non ha chiuso un occhio, per esempio, è Sky, che con una nota ha confermato l’allontanamento di Asia Argento dalla giuria che avrebbe dovuto presiedere la prossima stagione di X Factor. Al suo posto potrebbe arrivare Simona Ventura.

Ricerca personalizzata