Batteria iPhone: i migliori suggerimenti per prolungarne la durata

Tutti coloro che hanno un iPhone sanno bene che lo smartphone di Apple è dotato davvero di tantissime funzionalità, che contribuiscono a renderlo il cellulare più popolare al mondo. Come ben si sa, però, ogni cosa positiva presenta sempre un rovescio della medaglia: nel caso dell’iPhone il tasto dolente è certamente rappresentata dalla scarsa durata della batteria, dovuta sopratutto ai continui aggiornamenti di software, utili a migliorare le caratteristiche dei dispositivi ma “pesanti” per quanto riguarda lo spazio di memoria occupato.

Come fare allora per ovviare a questo piccolo ma fastidioso problema? Esistono tantissimi accorgimenti utili per mantenere la batteria iPhone carica un po’ più a lungo, nulla di particolarmente rivoluzionario, ma piccoli trucchi davvero interessanti. Di seguito ve ne proponiamo alcuni dei più efficaci.

“Disattivare le connessioni che non si utilizzano”: Wi-fi e traffico dati rappresentano un vero punto di forza per tutti gli smartphone di ultima generazione ma, mentre si è connessi, il consumo di batteria è veramente elevato; un’utile soluzione consiste nel disattivare queste opzioni ogni volta che non sono necessaria, quindi disconnettere il traffico dati quando si è già coperti da wifi e disattivare il wifi quando si è fuori casa.

“Disattivare Bluetooth e GPS”: Quando queste due funzionalità non sono necessarie, è bene disattivarle, perchè sono tra i maggiori fattori che contribuiscono a un rapido consumo della batteria dello smartphone.

“Spegnere AirDrop”: Caratteristica unica per i dispositivi di Apple è la possibilità di condividere diversi tipi di file direttamente dal proprio cellulare, peculiarità che permette di postare su tutti i social network, Instagram per primo, le proprie fotografie ed i video in tempo reale. Anche in questo caso però il consumo di batteria è davvero molto alto, sarà dunque necessario disattivare la funzionalità, accedendo alle impostazioni, ogni qual volta non sia necessario il suo utilizzo.

“Abbassare la luminosità dello schermo”: Sembra qualcosa di scontato ma è davvero molto utile per mantenere più a lungo la carica del telefono; è consigliabile mantenere la luminosità inferiore al 50% e mentre si utilizza l’applicazione GPS tra il 20 ed il 30%.

“Utilizzare la modalità aereo”: Opzione utile sopratutto quando si utilizza il device “offline”, ovvero non si ha la necessità di mantenere le funzionalità di cellulare e non si ha la possibilità di accedere ad una connessione Wi-fi. Infatti, nei casi di scarsa copertura, lo smartphone cerca automaticamente di connettersi ad una rete stabile, abbassando di molto il livello della batteria; la modalità “Aereo”, utilizzata sopratutto in volo, può rappresentare un’utile rimedio al problema.

“Spegnere Siri”: Lo straordinario ed unico software vocale rappresenta senza ombra di dubbio il tratto distintivo degli ultimi iPhone di Apple. Tuttavia, Siri è una vera e propria applicazione “mangia-batteria”, poichè contribuisce notevolmente al suo consumo. Per ovviare a questo problema, l’applicazione può essere disattivata momentaneamente o in modo “definitivo”, con l’opzione “Siri Off”.

“Disattivare la e-mail”: Tramite l’opzione “Push and Fetch” (archiviare e recuperare) è possibile conservare tutti i messaggi di posta elettronica ricevuti durante l’arco della giornata per poi leggerli in una sola volta, evitando così di ricevere ogni minuto notifiche che ci segnalano l’arrivo di una e-mail. In questo modo, il risparmio della batteria è notevole, perchè il device non aggiorna costantemente la casella di posta elettronica.

“Non utilizzare sfondi dinamici”: Gli sfondi interattivi sono davvero qualcosa di originale ma nel contempo contribuiscono notevolmente a diminuire la durata della carica. È dunque necessario scegliere: meglio avere il telefono acceso più a lungo o avere uno sfondo cool?

“Disattivare l’auto download delle app”: Le moltissime applicazioni che Apple mette a disposizione rappresentano davvero una caratteristica interessante che permette di rendere unico il proprio smartphone ma al contempo un altro “attentato alla salute” della batteria. Un’utile soluzione sarebbe quella di eliminare le app che non utilizziamo più e di bloccare l’aggiornamento automatico delle altre.

Queste sono le soluzioni “salva vita” per mantenere gli iPhone carichi un po’ più a lungo, senza però dover rinunciare alle caratteristiche che fanno, dello smartphone di Apple, qualcosa di unico nel settore dell’ hi-tech.

Ricerca personalizzata