Bolle di sapone ghiacciate:la fotografia incontra la magia a -9°C

Per qualche attimo sembrano infrangibile. Per qualche attimo la loro perfezione riempie di meraviglia gli occhi di chi le guarda. Poi scoppiano. Le bolle di sapone incantano grandi e bambini sempre per troppo poco tempo.

Il fascino per questa miscela di acqua e sapone così leggera e iridescente unito a un pizzico di creatività, al termometro che scende sotto lo zero e alla passione per la fotografia hanno offerto ad Angela Kelly l’occasione di scattare alcune suggestive fotografie alle bolle di sapone ghiacciate. “Credo davvero sia stato il lavoro più divertente, bello e unico che io abbia mai fatto“, ha confessato entusiasta la fotografa.

Abbiamo soffiato le bolle sul tavolo ghiacciato del nostro giardino e sulla mia macchina. Poi abbiamo aspettato che le bolle si ghiacciassero creando disegni unici“, ha detto Angela Kelly, che è stata aiutata dal figlio di 7 anni per racchiudere negli scatti tutta la magia di una bolla che può dare l’impressione di resistere un po’ più a lungo di un battito di ciglia.

Le bolle cristallizzate dal gelo diventano arte, scultura, fotografia. La loro bellezza viene trasformata e catturata in un’immagine in cui l’effimerità diventa eternità. Saremo mai troppo grandi per fare le bolle di sapone? Sembra proprio di no. E a vedere il risultato si dovrebbe aggiungere “per fortuna“.

[Photo credits: kellyimagesandphotography.webs.com/]

Ricerca personalizzata