Bolzano, sorpreso a rubare il dentifricio: 67enne muore di infarto alla vista della polizia

supermercato

Ha commesso un furtarello, e proprio quell’atto ha finito col costargli la vita. E’ finita in tragedia la vicenda che ha visto come protagonista un uomo di 67 anni, morto di infarto dopo essere stato scoperto a rubare un dentifricio e uno shampoo tra i banconi di un supermercato.

A coglierlo in flagrante il personale del negozio, che ha immediatamente allertato le forze dell’ordine. Una volta giunti sul posto, però, gli agenti si sono ritrovati l’anziano signore accasciato a terra, evidentemente in preda ad un malore. Inutili i soccorsi: il 67enne è morto poco dopo per infarto. La tragedia è avvenuta in un supermarket di piazza Matteotti, a Bolzano, attorno alle 9 del mattino di venerdì 18 ottobre.

Questa vicenda, come ovvio che fosse, ha già scatenato un mare di polemiche in quanto ci si chiede se fosse realmente opportuno chiamare la polizia a fronte di un furto di piccolissima entità, e per di più compiuto da un signore non più giovanissimo. Ci si chiede insomma se il supermercato non sia stato un po’ troppo rigido e avventato nelle sue decisioni, anche perché per come si è conclusa, questa storia ha finito per assumere dei risvolti davvero drammatici.

Persino i poliziotti, una volta giunti sul posto, anziché procedere con il riconoscimento dell’uomo hanno subito avvertito i soccorsi visto che il malore dell’uomo era di gran lunga più preoccupante di tutto il resto. E’ evidente che il malore sia stato scatenato dalla paura del signore di finire in manette, e la vista delle forze dell’ordine ne ha infatti decretato il crollo.

Ricerca personalizzata