Bradley Cooper, da Dark Invasion ad una commedia con Omar Sy

Bradley Cooper è sicuramente l’attore del momento. Dopo una lunga gavetta, il protagonista della saga Una notte da Leoni sta vivendo un momento d’oro, soprattutto grazie alla sua prima nomination all’Oscar come Migliore attore protagonista per Silver Linings Playbook (Il lato positivo in Italia).

Nel film del regista David ‘O Russell candidato a ben 8 statuette, Bradley interpreta un ragazzo affetto da bipolarismo che cerca di ricostruire la sua vita dopo aver perso tutto.  Un ruolo divertente ma anche molto intenso che ha suscitato critiche entusiastiche oltreoceano.

E forte anche dei numerosi apprezzamenti, Cooper è attualmente richiestissimo da registi e produttori. La Warner Bros ad esempio sé già assicurata la presenza dell’attore nello spy thriller Dark Invasion, tratto dall’omonimo romanzo di Harold Blum in uscita l’11 settembre 2013 e che lo studio ha già acquistato per una cifra a sei zeri. Basato su una storia vera, il film racconta del tentativo della Germania di impedire l’ingresso degli Stati Uniti nel primo conflitto mondiale inviando i propri servizi segreti in America per compiere atti di terrorismo. Bradley Cooper dovrebbe interpretare il capitano della NYPD, Tom Tunney, che ebbe il compito di formare la squadra di poliziotti in grado di arrestare e consegnare alla giustizia le spie tedesche. In attesa di vederlo anche in The Place Beyond the Pines al fianco di Ryan Gosling ed Eva Mendes (che uscirà in Italia il 14 aprile), l’attore di passaggio in Francia per la promozione di Silver Linings Playbook, ha rivelato di avere in mente una collaborazione con Omar Sy, il badante di colore dell’esilarante commedia rivelazione Quasi amici. Il film, che dovrebbe riguardare la cucina francese, sarà prodotto dall’artefice della vittoria agli Oscar di The Artist l’anno scorso, Harvey Weinstein, che tra l’altro ha anche acquistato i diritti per realizzare una versione americana di Quasi amici.

«Ne abbiamo parlato. E’ un progetto che voglio fare. Si tratta di una storia interessante e poi io amo cucinare» ha dichiarato l’attore ai microfoni dell’emittente radiofonica francese RTL. E in effetti, destreggiarsi ai fornelli tra pentole e padelle non sarà poi così tanto difficile per Bradley Cooper. Ve lo ricordate in Kitchen Confidential?  Nonostante l’infelice destino televisivo della serie, il suo scapestrato e sexy chef Jack Bourdain può annoverarsi, senza alcun dubbio, tra i personaggi più brillanti mai interpretati finora. Possiamo solo immaginare cosa ne verrebbe fuori con una spalla del calibro di Omar Sy. In ogni caso per vedere all’opera questo duo ci sarà da attendere un po’.

Ricerca personalizzata