Cane ucciso a picconate, aveva calpestato l’orto

Ucciso a picconate, colpevole di aver calpestato l’orto.

Un pensionato di 76 anni, infastidito per la presenza di un cane randagio, avrebbe dapprima tentato di allontanarlo scagliando diverse pietre e poi legato ad un palo per colpirlo e finirlo a picconate.

I carabinieri lo hanno denunciato a piede libero per uccisione di animali come previsto dal recente articolo 544 bis del codice penale.

Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi”.

Il povero cagnolino, a causa delle ferite riportate, è morto sotto gli occhi atterriti di alcuni testimoni che hanno telefonato subito al numero di emergenza 112 allertando i carabinieri. I militari, giunti sul posto, non hanno potuto far altro che constatare la morte del cane.

Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita i carabinieri hanno trovato e sequestrato il piccone.

Ricerca personalizzata