Champions League, Benitez in conferenza avverte il Dortmund: “Vogliamo vincere”

Alla vigilia dall’esordio del Napoli in Champions League, Rafa Benitez ha parlato del match di domani contro il vice-campioni d’Europa del Borussia Dortmund nella consueta conferenza pre-gara. Prima di analizzare gli aspetti tattici e psicologici della partita il tecnico ex Liverpool ha voluto ringraziare chi lo ha preceduto, Walter Mazzarri, per aver portato la squadra nell’Europa che conta: “Devo comunque dire che è grazie a chi c’è stato l’anno scorso che ha lavorato così bene che oggi noi siamo qui in Champions. Affrontiamo una squadra fortissima, tra le migliori in Europa, ma abbiamo fiducia ed il calcio è sempre undici contro undici e qualcosa può accadere”.

Dopo il complimento di Behrami, che ha sottolineato l’importanza di Benitez in questa stagione, Rafa ha chiarito il suo ruolo nella squadra: “C’è fiducia in me, ma io non gioco la partita e sono i giocatori che fanno la differenza. L’approccio alla partita è importante, noi dobbiamo aggiustare qualcosa e non è un problema per me dire che cambieremo qualche piccola cosa. Non è una gara decisiva, è importante e se dobbiamo cambiare qualcosa lo faremo”.

Senza dubbio il Napoli dovrà dimostrare qualcosa in più rispetto a quanto fatto finora in campionato: “In Europa sicuramente sono fondamentali la velocità, le ripartenze ed il possesso palla. Affrontiamo un club da sei anni con lo stesso tecnico. Noi dobbiamo mantenere sul ritmo della gara e questo dipende molto dalla mentalità e dall’aiuto dei tifosi che sarà decisivo. I tifosi, nel rispetto delle regole, devono aiutarci”.

Nonostante la straordinaria forza del BVB di Jurgen Klopp, Benitez non vuole un Napoli arroccato in difesa: “Il Napoli giocherà come deve giocare, se dobbiamo attaccare lo faremo, non pensiamo di giocare undici dietro la palla per novanta minuti. Vogliamo attaccare, vincere, ma se dobbiamo fare cose diverse le faremo. Dipende da noi, ma anche da loro. Klopp? Tutti abbiamo qualcosa che piace ad un altro. Lui ha passione ed a me piace molto.

Benitez è consapevole che domani per il Napoli sarà la prova del nove, ma del Borussia Dortmund non ha assolutamente paura: Il Borussia è tra le più forti d’Europa ma è una sfida all’inizio del nostro percorso. Non so cosa significa timore, non so provare timore per nessuno. Gli allenatori provano a fare qualcosa, ma dipende sempre dai giocatori”.

Ricerca personalizzata