Cina, incendio distrugge millenario villaggio tibetano

A nulla sono valsi i tentativi dei più di mille fra pompieri e volontari: le fiamme accompagnate dal forte vento hanno divorato il paesino di Dukezong in Yunnan, nel sud-ovest della Cina. Le lingue di fuoco mostrate dai video sono impressionanti, avvolgono e consumano nel giro di poche ore un intero villaggio considerato fra i più belli della contea di Shangri-La.

Le cause dell’incendio sono ancora da chiarire ma fortunatamente non ci sono state vittime grazie al pronto intervento delle autorità e al piano di evacuazione, nonostante fosse notte fonda. La disperazione c’è però e tanta per l’immenso valore andato perduto con quel fuoco primitivo che ha devastato un tesoro millenario fatto di costruzioni sacre dal sapore antico delle quali ora rimane solo cenere. Si parla di un valore complessivo di 12 milioni di euro. Con esse sono andate in fumo anche centinaia di abitazioni che come tradizione erano costruite in legno.

Nel villaggio di Dukezong che significa “la città della luna” fondato 1.300 anni fa, l’incendio ha distrutto 200 edifici, colpendo uno dei siti più visitati dai turisti proprio per la straordinaria conservazione storica. Sebbene non situata nel Tibet, nella regione di Shangri-La la popolazione è fortemente religiosa e legata alla storia tibetana proprio perché la maggior parte di essa è di questa etnia.

Curioso che qualche giorno fa un altro luogo storico tibetano, l’istituto buddista Serthar, situato nella vicina provincia del Sichuan, sia stato colpito da un incendio simile che ha distrutto dieci edifici. Sospetto? Forse è presto per dirlo visto che le cause sono ancora un mistero ma in questi casi è sempre difficile credere alle coincidenze.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=X19sh-LhhrA[/youtube]

Ricerca personalizzata