Claudio Bisio è stato intercettato ai margini della conferenza stampa del film “La gente che sta bene” rilasciando anche alcune dichiarazioni:

Com’è stato lavorare con i colleghi di questo film?

“E’ stato bello lavorare con Claudio Bigagli, Diego non ne parliamo. Ho fatto debuttare al cinema Federico Basso di Zelig. Ogni ruolo è importante”.

Quanto c’è di tuo d’improvvisazione nel film?

“La scena a Berlino dove dico merda, realmente l’unica parola che so in tedesco è quasi una candid camera. Le persone che camminavano per strada erano semplici passanti ed è stato divertente”.

La televisione la accantoniamo, andrai a Sanremo?

“No, no al momento no”.

Ti manca la televisione?

“L’ho fatta per 15 anni, aveva un ritmo elevato. Il mio livello bioritmico di vita è diverso adesso un film dura 8 settimane”.

Farai teatro?

“Si sto lavorando a un paio di progetti”.

Ti sei ispirato a qualche personaggio?

“Ho citato in conferenza stampa The office, vorrei incontrare il protagonista che è un genio vero”.

Non si vede che tu confessi a tua moglie il tradimento, ma c’è stata?

“Lei lo ha perdonato a prescindere, lui ha toccato un po’ l’inferno. Lui nella scena della questura è convinto di andare in carcere, infatti si fa la borsina. Gli è andata bene ed ha una seconda possibilità, ma per me non lo ha detto alla moglie”.

Ti è mai capitato di riflettere anche nella tua vita quotidiana di pensare ai figli piccoli?

“No non mi è mai capitato e non so come reagirei. Io amo i bambini soprattutto i miei.”