Clemente Russo apre il Tatanka Club, con lui Gianni Maddaloni

“Qui si insegneranno quelli che sono i valori dello sport, come il senso del sacrificio e delle regole, ma si farà anche cultura perché presenteremo libri e faremo altri eventi”

Queste le parole di Clemente Russo, due medaglie d’argento alle Olimpiadi, stamattina durante l’apertura alla stampa del nuovissimo Tatanka Club. L’imponente struttura di circa 1200 metri quadrati si trova a Caserta, in viale Carlo III, e ospiterà corsi corsi di boxe e judo a partire da domenica 2 marzo, per allenare futuri campioni. Un impianto all’avanguardia con attrezzature modernissime come il Tatanka Training, una gabbia multifunzionale che permetterà di svolgere esercizi di varia natura. Saranno a disposizione degli iscritti inoltre due ring di dimensioni olimpiche e moderne attrezzature per il fitness.

Ad accompagnare Russo in questa avventura ci sarà la moglie Laura Maddaloni, figlia di Gianni e sorella di quel Pino oro a Sidney 2000, che terrà alcuni corsi sulla difesa femminile. L’ospite più atteso del Tatanka Club però è proprio il suocero di Clemente, Gianni Maddaloni. Il maestro di judo terrà lezioni di alto livello per allenare una squadra di atleti pronti per andare a Rio 2016:

“Ma il nostro scopo non e’ solo di partecipare, ma di vincere i Giochi sull’esempio di mio figlio Pino. Con De Magistris abbiamo avviato dei progetti, ma mi aspetto anche l’aiuto concreto della Regione con Caldoro e della Provincia di Napoli che fino a qualche anno fa ci era molto vicino. Le istituzioni devono investire in strutture che tengono lontani i ragazzi dalla strada e dalla criminalità organizzata”

Ricerca personalizzata