Colazione e merenda genuine: gli abbracci fatti in casa

Qualche giorno fa abbiamo suggerito un’alternativa alla merenda acquistata al supermercato, realizzando la fetta al latte in casa. Oggi invece vogliamo proporvi dei biscotti, molto simili a quelli che comprate e amati sia da grandi che da piccini a colazione, a merenda o come spuntino: gli abbracci.

Fatevi aiutare dai bambini: si divertiranno tantissimo ad impastare, manipolare e realizzare le forme e apprezzeranno ancora di più questi buonissimi biscotti perché frutto delle loro manine.

Ecco gli ingredienti necessari per la preparazione degli abbracci. Per l’impasto alla panna: 90 g di burro ammorbidito, 120 g di zucchero di canna, 250 g di farina 00, 3 cucchiai di panna fresca, 1 cucchiaino di miele, ½ bustina di lievito e una presa di sale. Per l’impasto al cacao: 250 g di farina 00, 100 g di burro ammorbidito, 140 g di zucchero di canna, 30 g di cacao amaro in polvere, 40 g di latte, 1 uovo, ½ bustina di lievito e una presa di sale.

Procedimento: iniziate l’impasto alla panna unendo il burro ammorbidito e lo zucchero in una ciotola e sbatteteli con una frusta a mano fino ad ottenere un composto chiaro, omogeneo e spumoso; incorporate gli altri ingredienti e amalgamate per bene lasciando per ultimi la farina ed il lievito. Lavorate bene fino ad ottenere un panetto omogeneo. Passate all’impasto al cacao, facendo la stessa cosa di quello che avete fatto per l’impasto alla panna. Avvolgete i due panetti nella pellicola trasparente e metteteli in frigo per circa 30 minuti. Passato questo tempo, iniziate a dare forma ai vostri biscotti: staccate dei pezzetti da ogni panetto e create dei salsicciotti lunghi circa 5 centimetri – uno alla panna e uno al cacao – e poi unite le estremità formando un cerchio. Disponete i biscotti in una teglia capiente e foderata con carta forno e fate cuocere a 180° per circa 15 minuti o comunque fino a che la parte alla panna non si sia dorata.

Se le estremità non aderiscono bene, potete inumidirle leggermente con un goccio di acqua, di panna o latte. E, se volete cambiare versione, potete usare la vostra fantasia e quella dei vostri bambini per dare ai biscotti nuove forme ed inventarne così di nuovi: via libera quindi a trecce, scacchi, fiorellini o a tutto quello che più vi ispira.

Ricerca personalizzata