Coppa Italia: Juventus ai quarti, Avellino battuto 3-0

Nessuna sorpresa nel primo match degli ottavi di finale di Coppa Italia. A Torino niente da fare per l’Avellino, sostenuto per tutta la partita dai propri supporters, che si inchina alla Juventus. Antonio Conte schiera le seconde linee ad eccezione di Marchisio, oggi capitano, ed Asamoah, Giovinco e Quagliarella formano la coppia d’attacco.

Dopo un quarto d’ora la partita è già chiusa: al 7′ Giovinco con un gran destro a giro sblocca il risultato e nove minuti dopo Caceres in spaccata corregge in rete una punizione battuta dalla destra. La squadra irpina cerca di reagire ma le iniziative dei lupi vengono sempre ben controllate da Ogbonna e compagni, così poco dopo la mezz’ora di gioco la Juve realizza il terzo gol: Giovinco batte una punizione, Quagliarella con un bel colpo di testa mette alle spalle del non impeccabile Di Masi schierato al posto del titolare Seculin.

Il secondo tempo scorre liscio con la squadra allenata da Rastelli che riesce a mantenere la porta inviolata grazie ad un miracolo del proprio portiere su una conclusione a botta sicura di Marco Motta. Da rilevale l’esordio tra i bianconeri del giovane Bouy che ha sostituito Asamoah e il rientro di Pepe che mancava dai campi di gioco da oltre un anno, per lui standing ovation e dieci minuti di partita per riassaporare il clima partita.

La partita scivola via tra scambi di cortesie tra le tifoserie, un fenomeno inconsueto nei nostri stadi con i tifosi bianconeri che gridano ai “colleghi” irpini: “Tornerete in serie A!”. Un augurio che i commoventi tifosi irpini hanno accolto e chissà se un giorno questo potrà accadere.Sicuramente loro lo meriterebbero.

Ricerca personalizzata