Coriano, lupo grigio barbaramente ucciso: è polemica

lupo a coriano

La brutalità umana sugli animali non conosce limiti. Un lupo grigio è stato non solo barbaramente ucciso ma la sua carcassa è stata ritrovata appesa alla pensilina di una fermata dell’autobus. Questo atroce delitto è accaduto a Coriano, nel Riminese. Erano le 6.45 di sabato mattina quando alcuni ragazzini, appena vista il corpo del lupo appeso, hanno avvertito i Carabinieri i quali sono intervenuti qualche minuto dopo.

Era appeso per le zampe e, nonostante fosse già morto, sanguinava ancora.  Come dicevano sopra, il corpo dell’animale è stato rinvenuto da alcuni ragazzini mentre andavano a scuola. Della scena sono state scattate delle foto già in circolazione sui social network.

Inviata all’Istituto zooprofilattico, sulla carcassa del lupo sono stati rilevati dei particolari raccapriccianti: il lupo presentava il cranio fracassato in più punti e presentava numerosi fori probabilmente inferti con dei forti colpi di badile o con un forcone. La prima ipotesi è che il lupo sia caduto in una trappola e poi è stato ucciso barbaramente.

Non è la prima volta che in quella zona accade una cosa di tale efferatezza. In precedenza, sul corso del fiume Marano, erano state ritrovate due salme sempre dello stesso esemplare; quasi sicuramente sono deceduti in seguito all’investimento da parte di qualche auto di passaggio sulla strada.

Spesso i lupi scendono dal monte Carpegna e dal Sasso Simone inseguendo magari qualche preda e immancabilmente arrivano fino a valle dove cadono nella trappola del più pericoloso e feroce predatore che ci sia: l’uomo

Le forze dell’ordine hanno diramato un appello perché chi ha informazioni utili per risalire agli autori dell’uccisione contatti il 112 (carabinieri) e il 1515 (la Forestale).

Ricerca personalizzata