Il quotidiano portoghese A Bola riporta una notizia schock: quella secondo la quale Cristiano Ronaldo sarebbe pronto a dire addio al Real Madrid. Una bomba, insomma, starebbe per scoppiare a poche settimane dal trionfo in Europa. Ma perché mai Ronaldo avrebbe preso una decisione tanto importante?

Il giornale portoghese scrive che il Pallone d’Oro avrebbe informato i propri legali e l’agenzia che cura la sua immagine di voler dire addio al Real, e di volerlo fare con la coscienza pulita e, soprattutto, con il “disgusto” dell’inchiesta che è piovuta a suo carico. Già, perché sembra che dietro tutto ciò vi sia proprio l’inchiesta che vede coinvolto il calciatore e che qualora dovesse incolparlo gli comminerebbe 28 milioni di euro di ammenda e una condanna fino a sette anni di carcere.

Per quale reato? Cristiano Ronaldo è stato accusato dalla Procura di Madrid di aver evaso tasse per 15 milioni di euro attraverso un accurato sistema di società off-shore collegate ovviamente a lui. In pratica, il giocatore avrebbe messo su un sistema di aziende pseudoreali per evitare di dover dichiarare introiti che in realtà incassava, e quindi per non pagare le tasse su quei suoi compensi.

Ronaldo, infastidito da questa situazione, avrebbe quindi confessato anche al presidente del Real Madrid, Florentino Perez, di voler lasciare la squadra e la Spagna nel più breve tempo possibile. Ma come farà il team madrileno a sopravvivere senza il suo giocatore di punta? E soprattutto, che ne sarà del mito di Cristiano Ronaldo?