Dimentica figlio di un anno nell’auto: bimbo muore per il caldo rovente

bambino dimenticato in auto

Questo, purtroppo, sembra un episodio destinato a ripetersi ogni estate. Negli Stati Uniti, più precisamente a Galveston, in Texas, un altro bambino è morto per essere stato dimenticato dentro l’auto parcheggiata sotto il sole rovente. In Texas, in questi giorni, le temperature stanno sfiorando i 40 gradi, per cui si può solo immaginare l’aria che si respira all’interno di un’auto che staziona sotto il sole anche solo per una manciata di minuti!

A riportare la notizia sono stati quotidiani e televisioni locali. Stando a quanto si apprende, il bimbo sarebbe deceduto dopo essere rimasto chiuso nell’auto del papà per almeno cinque ore.

Alle 11 del mattino il papà del bimbo si sarebbe recato nel ristorante messicano dove lavorava, ma quel maledetto giorno ha dimenticato il figlio di un anno e mezzo dentro l’auto, sotto un sole cocente. Soltanto attorno alle 16, cioè dopo aver terminato il turno di lavoro, il padre si sarebbe accorto di aver dimenticato il figlio sul sedile posteriore, e da quel momento in poi davanti al ristorante messicano si sono susseguite scene di puro terrore. Il bimbo infatti non dava segni di vita e i medici che lo hanno soccorso non hanno potuto far altro che dichiararlo morto.

Le indagini, ancora in corso, si concluderanno molto probabilmente con un’accusa nei confronti del padre, anche se il fattore dimenticanza, e quindi la mancanza di dolo, potrebbe in qualche modo attenuare una eventuale condanna.

Fatto sta che tragedie di questo tipo sono diventate comuni in tutto il mondo, tanto è vero che nella stessa Italia se ne sono sentite ben più di una. Per esempio, nel marzo scorso una maestra elementare è stata denunciata per abbandono di minori dopo aver lasciato per un paio di ore il figlio di due anni all’interno dell’auto. Secondo i numeri, tra il 1998 e il 2017, solo negli Stati Uniti d’America, più di 700 bambini sarebbero morti perché dimenticati in auto in circostanze di difficile sopravvivenza.

Ricerca personalizzata