Entra in una setta e non riesce ad uscirne: la fidanzata gli spara in fronte

steven mineo

Barbara Rogers è una donna di 42 anni residente a Coolbaugh Township, città a circa 100 miglia nord di Philadelphia, nello stato della Pennsylvania. Ed è diventata famosa in tutto il mondo per un brutto fatto di cronaca: aver sparato alla testa il suo compagno, il 32enne Steven Mineo. La donna in pratica ha ucciso il suo compagno perché, stando a quanto riferito da lei, sarebbe stato proprio il partner a pregarla di ammazzarlo.

A quanto sembra Steven era entrato a far parte di una setta e non sapeva più come uscirne: la sua vita ormai era dilaniata dagli incubi notturni, da una fitta schiera di problemi e da continue manie di persecuzione. Steven in sostanza stava vivendo un incubo a cielo aperto tanto da essere arrivato a un punto di non ritorno: chiedere alla donna della sua vita di impugnare una pistola e di spararlo alla testa, così da mettere fine una volta per tutte a quelle sue agonie.

La donna è stata fermata, e la pistola con la quale ha ucciso il fidanzato, una Glock calibro 45, è stata messa sotto sequestro. Ora però gli inquirenti stanno indagando sulla testimonianza della donna per cercar di capire se effettivamente dietro la morte di Steven possano esserci altre responsabilità, come ad esempio quelle della presunta setta, che a questo punto avrebbe pesato sulla psicologia del giovane.

Del resto fu proprio Steven, il 3 luglio scorso, a scrivere su Facebook: “Tenete gli occhi aperti, perché ogni anno, in questa data, noto molte attività di Ufo”. In un’altra occasione, mentre guardava “Resident Evil: Vendetta”, scrisse: “Questi film apocalittici ti danno sempre una visione di quanto sta per accadere”.

Ricerca personalizzata